Perché vivere a New York ti rende libero? September 26 2014

Dicono spesso: conoscere New York come turista è un conto, ma viverci è dura. Ma dove è facile vivere? Allora io la penso un po’ così. La prima cosa che New York ti offre è la facilità degli spostamenti. E guardate che questo vuol dire tantissimo. La metropolitana arriva dappertutto, con due dollari e cinquanta potete andare da Staten Island fino al nord del Bronx (il Bronx è grande quanto Parigi), potete prenderla ad ogni ora, anche la notte. Unica città al mondo dove la metro funziona 24 ore su 24.

A questo aggiungete i tantissimi taxi a prezzi accessibili, le app come Uber, i pullman. E’ bello che una città sia così: la metropolitana annulla la distanza tra centro e periferia, vi trasforma immediatamente in cittadini. Provate a trasferirvi in periferia a Roma senza auto. Poi, seconda cosa, i lavori manuali sono ben pagati. Dal cameriere all’operaio, passando per il portiere degli edifici, si guadagna bene. Non una vita di stenti, ma una vita dignitosa. Certo, la vita è più cara. Ma solo apparentemente, perché se escludete l’affitto, cibo e vestiti li trovate a prezzi bassissimi.

Quanto guadagna un cameriere in Italia? Qui minimo 3000 dollari al mese. Minimo. Poi potete formarvi per fare quello che vi piace anche se lavorate. A New York corsi, università, istituti tecnici sono organizzati in modo di permettervi di studiare e lavorare. Contemporaneamente. Certo sono più costosi che in Europa, ma è facile avere prestiti a tassi d’interesse bassissimi se non inesistente. E soprattutto l’età non conta: sapete che qui per legge non si può inserire nel curriculum né la foto né la data di nascita. Sapete che negli Stati Uniti non esistono limiti di età ai concorsi? Perché a New York non esiste la differenza tra giovane e vecchio. Sono tutti giovani, ad ogni età hanno il diritto di ricominciare. Ci sono poi i deli aperti 24 ore al giorno, ogni angolo.

Fame improvvisa, vi serve il latte, volete semplicemente farvi una chiacchierata. Andate al Deli sotto casa. Piccole cose, che rendono la vita facile. E’ una città tra le più sicure d’America, per questo è invasa da tante ragazze e donne che escono sole di notte. Le opportunità di incontrare gente nuova e interessante non ha prezzo, questa cosa alla fine sarà ciò che non vi fa invecchiare mai. Avrete continuamente stimoli diversi. Aggiungiamo l’enorme quantità di locali, musei, gallerie, spettacoli, tutto il meglio arriva o nasce qui. Allora è vero che non è facile vivere a New York, ma non è difficile. Bisogna solo fare in modo che accada. Certo se chiedete ad amici, parenti, loro vi diranno, con la solità negatività, che è impossibile. Ma il punto è questo. Chi ama New York ama sfidare i luoghi comuni. Difficile è vivere in una città spenta, senza opportunità di lavoro, senza futuro, senza distrazioni, e facendo un lavoro che non ci piace. Bello vivere in una città in cui tutti vi danno fiducia, energia, e vi spingono ad andare avanti!