La patente italiana è valida a New York? Cerchiamo di rispondere January 26 2015 1 Comment

La patente italiana è valida a New York. La risposta è affermativa. Cerchiamo di vedere chiaro, però,  in una questione che spesso preoccupa chi viaggia. Innanzitutto diciamo che la normativa varia da Stato in Stato (gli Stati Uniti sono federali). Per quando riguarda la grande Mela, la patente italiana vale per 90 giorni, dal momento dell’ingresso nel territorio americano, ma andrebbe accompagnata da una traduzione in inglese conforme all’originale, oppure dalla patente internazionale. Quest’ultima è la soluzione migliore.

La patente internazionale la dovete richiedere in Italia, e portarla con voi, insieme alla patente italiana: non avrete nessun tipo di problema in nessuno Stato degli USA.  Ripetiamo, la legislazione non è uniforme in tutti gli Stati Uniti, cambia da Stato a Stato (California, Texas, New York, Ohio, tutti diversi) . Cliccando su questo link avrete un elenco ufficiale con le regole di ogni singolo Stato americano. 

Esistono due distinti modelli di patente internazionale: il modello "Convenzione di Ginevra 1949", che ha validità di 1 anno, e il modello "Convenzione di Vienna 1968", che ha validità di 3 anni, ma sempre nei limiti di validità della patente italiana posseduta. Alcuni paesi accettano entrambi i modelli, altri solo uno dei due. In Italia è possibile ottenere sia l'uno che l'altro modello. 

E gli Stati Uniti, quale accettano?

Il nostro  Dipartimento dei Trasporti Terrestri del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti   ha dato indicazione  agli Uffici della Motorizzazione Civile di continuare a rilasciare, a coloro che dichiarino di volersi recare negli Stati Uniti, la patente internazionale di guida conforme alla  Convenzione di Ginevra del 1949. 

Quindi fate attenzione a che non ci siano errori.