Il ristorante nel Bronx aperto con i soldi di Strauss-Kahn February 12 2015

Chez Amina Restaurant, nel cuore del Bronx, è un piccolo ristorante, di quelli che ce ne sono centinaia a New York. Offre diverse tipi di cucine: africana, americana, spagnola, caraibica. Ci arriva gente di passaggio, o la comunità immigrata del luogo, che non può svenarsi per del riso col pesce. I prezzi sono molto popolari, e la decorazione essenziale. Lo si potrebbe definire anche bruttino. Ma ciò che ha catturato la mia attenzione è chi è la proprietaria.

Si tratta di Nafissatour Diallo, la cameriera del Sofitel che accusò Dominique Strauss-Kahn di averla violentata. Da quell’accusa il politico francese venne assolto, anche perché aveva assunto una squadra di avvocati di primo piano, che scavando nel passato di Amina ha trovato una serie di elementi oscuri che l'avrebbero discreditata agli occhi della giuria. Ma sul piano civile, per evitare di portarla sulle lunghe, Strass-Kahn decise di pagare una somma per risarcire la donna. Somma che è rimasta ignota, ma probabilmente superiore al milione di dollari.

Volete sapere dove sono andati a finire quei soldi? Tutti qui, in questo ristorante nel cuore del Bronx che nessun turista andrà a visitare, a meno che non siano curiosi francesi.

Qui la mappa