Cosa fare a Capodanno a New York December 29 2015

di Mariagrazia De Luca 

deluca.marymary@gmail.com

Capodanno a New York non è solamente Time Square. Ci sono centinaia – che dico migliaia! – di eventi, feste, concerti, serate dance e modi originali di trascorrere l’ultimo dell’anno nella Grande Mela.  Ecco alcune idee selezionate per voi lettori di Il mio viaggio a New York.

Capodanno “outdoor”. I parchi

Andare a vedere i fuochi d’artificio a Prospect Park è sicuramente un’alternativa al caos di Time Square. Sebbene ci sarà molta gente, non troverete nel parco la ressa della piazza più famosa del mondo.

Lo spettacolo pirotecnico dura 15 minuti, e il punto d’osservazione migliore è tra Grand Army Plaza e 9th Street, o sulla Prospect Park’s West Drive.

E’ prevista musica dal vivo della band Brookyn Mash-Up, un DJ che vi farà ballare e… per combattere il freddo, cioccolata calda gratis per tutti.

Anche a Central Park sono previsti fuori d’artificio allo scoccare della mezzanotte. I fuochi verranno lanciati nella zona Naumburg Bandshell (tra 66th e 72th Street), e il punto migliore di osservazione è nella parte est di Central Park, tra 69th e 72th Street.

Potete anche fare il cenone di Capodanno nel parco, nella famosa Tavern on the Green. Ogni anni qui è organizzata una cena semi-formale di gala. Mentre un Dj passa discomusic, vi godete un ricco buffet e open bar. Alle 3 a.m. è prevista una colazione continentale. Il tutto per $175.

Capodanno per sportivi

I lettori appassionati di maratone, e che non vogliono rinunciare alla corsa neppure l’ultimo giorno dell’anno, saranno contenti di sapere che l’associazione NYRR, New York Road Runner, ne organizza una a Capodanno, la Emerald Nuts Midnight Run. Parte da Central Park a mezzanotte, dopo un dance party alle 10 p.m. e una sfilata in maschera. Pronti per iniziare l’anno in modo salutare?

Se alla corsa preferite il ciclismo, ecco che potete unirvi al team dell’organizzazione no profit Time’s Up, fondatori di Critical Mass.  Ci sono due punti di ritrovo per chi partecipa alla corsa in bicicletta: alle 9.45 all’entrata del Williamsburg Bridge dalla parte di Brooklyn, oppure per chi parte da Manhattan, alle 10.00 sotto l’arco di Washington Square Park. Il punto di arrivo è Belvedere Castel, dove si svolge la festa di Central Park: il dance party e i fuochi d’artificio. Si consiglia di portare cibo e bevande da condividere.

Per gli appassionati di Yoga, l’associazione Laughing Lotus, organizza una lezione speciale in occasione per il 31 dicembre sera. Yoga a Capodanno… benessere tutto l’anno, sembra essere il motto dell’iniziativa. Due ore di classe per $60 dollari, per ritrovare la pace interiore in vista dell’anno nuovo che è alle porte.

Dancing

Se fate parte della categoria di persone per cui ‘non è Capodanno se non ci si scatena ballando tutta la notte fino alla mattina seguente’, il party alla discoteca Output è quello che fa per voi. Le porte si aprono alle 10.00 p.m. per chiudere il giorno dopo alle 8.00 di sera: 22 ore di balli senza sosta! Il prezzo varia dai $50 ai $90. Pronti per ballare fino allo sfinimento al ritmo della musica elettronica di famosi DJ, come DJ Oscar G che v’incendierà con il suo irresistibile stile  “drum heavy latin”?

 Se invece siete dei nostalgici della musica dance degli anni ‘70 in poi, la festa Disco Extravaganza a Coney Island è quella che fa per voi. Il leggendario DJ Nicky Siano, pioniere della disco music e primo a produrre un disco mixato, vi farà ballare tutti i classici del genere. Pagando l’entrata di $100 dollari, avrete cibo e champagne gratis. Ospite d’onore è Rochelle Fleming, diva della musica dance degli anni ‘70. Pronti a buttarvi in pista?

Se avete voglia di mascherarvi e partecipare a un party gigante con soggetto  “Time & Space”, al ritmo di musica elettronica, partecipate al Bang on! Party. La filosofia della festa è: “the craziest the best”, quindi è un invito ad essere più folli ed eccentrici possibili nei vostri costumi. La festa si svolgerà in una ‘warehouse’, un magazzino di oltre 2.500 metri quadrati, provvisto di due stage. Nel programma della serata vi sono: proiezioni 3D, installazioni artistiche con tematiche ‘cosmiche’, come “Cosmic Pyramid” by Arch NY, Cyber Time Traveller Performance, e anche a mezzanotte il lancio di un missile. Tutto questo sembra inverosimile, e forse l’unica forma di verificare che sorprese realmente riservi questo party interstellare, è parteciparvi. L’entrata varia dai $64 ai $160.

Concerti

Al Webster Hall, la “madre di tutti i party”, vi aspettano invece 4 piani e 6 sale dove ballare la musica dei migliori DJs di New York. Tra i performers vi sono Tchami, Kingande e Classixx, e The Bayside Tigers, la più famosa band dei party degli anni ‘90. Il party inizia alle 8 p.m. del 31 di dicembre e termina alle 10.00 della mattina seguente, ed è pieno d’intrattenimenti stravaganti. Uno schermo gigante connette i partecipanti del party del Webster Hall con Time Square e lo spettacolo della New Year’s Eve Ball. Ci sarà un’esibizione circense che “sfida le leggi di gravità”, e anche una colazione continentale. L’entrata è di 99 dollari e prevede anche la Webster Hall 2016 membership card della durata di un anno per entrare gratis nei night clubs (valore estimato della card è di 1000 dollari). Disponibili anche, sebbene siano più costosi il Silver Ticket ($150) e Premium Vip Table.

“Una musicale lettera d’amore per Parigi” è stato definito il concerto che la Philarmonica di New York ha programmato al Lincoln Center per il 31 di dicembre. Intitolato La Vie Parisienne, lo show inizia alle 7.30 p.m. ed è diretto da Alan Gilbert nella David Geffen Hall. Verranno suonati pezzi classici francesi, come La Vie En Rose di Edith Piaf, o il Can-can di Offenback. Prezzi variabili tra $80 a $275.

Dal 1984, ogni notte di Capodanno, nella cattedrale di Saint John the Divine è organizzato un grande concerto per la pace nel mondo, “The Concert for Peace”. E’ sicuramente un’atmosfera particolare, fuori dal caos e dai rumori assordanti del capodanno newyorkese delle piazze e discoteche. E’ un modo per concludere l’anno in modo più intimo, con musica liturgica, come Gloria in excelsis deo di Antonio Vivaldi, e le tante candele accese simbolo della speranza per un migliore anno nuovo. L’entrata è gratis, ma per prenotare posti a sedere i biglietti partono dai $100.

Capodanno esclusivo

L’entrata non è certamente per tutte le tasche (a partire da $500), ma per una volta trascorrerete un capodanno in uno dei posti più esclusivi del mondo: al 102 piano del One World Trade Observatory.: Nel pacchetto: 4 ore di open bar, e brindisi con pregiato champagne a mezzanotte. Il panorama? Una vista di 360 gradi su tutta New York City, che aggiungere di più? L’indiscutibile ‘dress code’, ovviamente, è: vestirsi super eleganti. Un DJ metterà le ultime hit del 2015 per farvi ballare fino all’arrivo del nuovo anno, che… potete dirlo, state iniziando davvero al TOP!

Altro modo esclusivo di trascorrere la fine dell’anno è facendo una crociera sull’Hudson. Quella organizzata dalla compagnia World Yacht, comprende open bar, 3 ore di crociera, brindisi con champagne e musica dance. Si parte dal Pier 81 per tre ore di navigazione da dove potrete osservare il panorama di Manhattan da un punto insolito, lontano dai deliranti festeggiamenti della Grande Mela. Il dress code non prevede jeans ne’ scarpe da ginnastica.

Imperdibili 

A Coney Island, come ogni anno, i coraggiosissimi nuotatori del Polar Bear Club NY’s Day Swim, si tufferanno nell’oceano Atlantico per una causa di beneficienza: raccogliere fondi per aiutare i bambini con gravi malattie. Volendo, potreste anche partecipare, ed è gratis sebbene sia consigliata una donazione di almeno $20 dollari. Registrandovi online potete anche essere estratti per vincere un viaggio di 3 giorni in Islanda.

Nella storica chiesa dell’East Village, St Mark’s in Bowery, 140 poeti intraprenderanno una Poetry Marathon il 1 di gennaio dalle 2 p.m. alle 2 a.m., per raccogliere fondi a sostegno di iniziative artistiche che possano rendere migliore il mondo in cui viviamo. Questa maratona di lettura di poesie è una tradizione che risale al 1974, quando si riunirono 31 poeti e artisti, tra i quali John Cage, Yoko Ono, Patti Smith. La Poetry Marathon è considerata uno degli eventi letterari più importanti di New York City.

Party “segreti" 

New York City è piena di “secret parties”, che non sono segnalati dai canali mainstream, ma che possono essere intriganti e ricchi di sorprese. Come venirne a conoscenza? Attraverso il passa parola, ricerche in internet, o esplorando la città. L’associazione Nonsense New York, ad esempio, da 15 anni lavora fuori dai media ufficiali e scrive mailing list per comunicare con gli iscritti eventi artistici esclusivi. Il suo obiettivo è dare spazio alla cultura alternativa, attraverso un metodo alternativo. Controllate il sito… http://www.nonsensenyc.com/

Ma pensandoci bene, ora che ve ne ho parlato, non è più un segreto, o no?