Dieci critiche che vi faranno quando lascerete il posto fisso, per provare a fare impresa. E come rispondere. December 09 2016

 

 

Cose che vi diranno o che penseranno senza dirvelo

  • Ma chi te lo fa fare?
  • No, ma troppo stress.
  • Meglio un lavoro fisso.
  • E se va male, finisci sotto un ponte.
  • E se era una buona idea, non l’avevano già fatto.
  • Non lo so, non mi convince.
  • Ma non era meglio che facevi l’avvocato, con la laurea in Giurisprudenza?
  • Ma che ne sai tu di come si fa impresa?
  • Lascia perdere, non è cosa tua.
  • Ma se non hai un soldo, come fai impresa?

 

Le risposte che dovete dare

  • Vorrei provare a fare qualcosa di importante nella mia vita.
  • Mi stressa essere insoddisfatto dalla mattina alla sera.
  • Meglio lottare per un’idea. Meglio provare a cambiare il proprio destino.
  • Almeno ci avrò provato. Sotto il ponte guarderò le stelle. E poi ci proverò ancora.
  • Tante cose potenzialmente di successo, non sono state ancora fatte.
  • A me sì. La mia idea convince molto. O comunque mettiamola alla prova.
  • Ci sono milioni di avvocati. E poi a me semplicemente non piace fare l’avvocato.
  • Non ne so nulla. Zero imprenditori in famiglia. Imparerò sbagliando. 
  • Forse hai ragione. Potrei fallire. Ma intanto inizio a lavorarci su.
  • Lavorando su un’idea nuova, con i mezzi che ho a disposizione.