Notizie, curiosita',aneddoti, e fantasie su New York – tagged "da visitare" – ilmioviaggioanewyork

Autenticamente New York

I luoghi migliori per guardare New York dall’alto December 10 2018

State programmando un viaggio nella Grande Mela? Lasciatemi dire che questa città vi stregherà e vi lascerà senza fiato! La sensazione è quella di trovarsi all’interno di un film e di essere i protagonisti della pellicola. Ritrovarsi dinanzi ai luoghi che sono stati resi famosi sul grande e piccolo schermo, è al limite del surreale. 

New York dall'alto

Un viaggio a New York è molto più di questo e non è paragonabile a nessun’altra esperienza travel. Per questo motivo, il mio consiglio è quello di munirvi di macchina fotografica e di immortalare i mille volti di questa metropoli in continuo movimento.

Le prospettive da cui ammirare la Grande Mela sono molteplici ma se c’è una visuale che non potete lasciarvi scappare è quella di Manhattan dall’alto. Si tratta di un’esperienza che non dimenticherete e che porterete per sempre nei ricordi di questa meravigliosa città. 

New York dall'alto

Di seguito, i luoghi migliori per guardare New York dall’alto.

 

L’EMPIRE STATE BUILDING

Questo grattacielo è un vero e proprio simbolo di New York ed è diventato nel tempo un’attrazione iconica della Grande Mela. Dall’osservatorio dell’Empire State Building, collocato all’ 86esimo piano dell’edificio, avrete accesso ad una vista privilegiata su New York. Sarà difficile non emozionarsi guardando dall’alto la città, magari al tramonto quando i colori caldi del cielo rendono l’atmosfera ancora più suggestiva. 

Vista dall'Empire State Building

Qui potete acquistare i biglietti per l’osservatorio dell’Empire State Building. Vi consiglio di farlo per evitare file eccessive alla cassa. Il tempo da trascorrere a New York è prezioso!

 

IL TOP OF THE ROCK

Nel complesso del Rockefeller Center, all’interno del grattacielo 30 Rockefeller Plaza, si trova il Top of the Rock. Quest’ultimo offre un fantastico punto di osservazione della città: verso nord godrete della vista di Central Park, verso sud di quella dell’Empire State Building e del One World Trade Center. 

Vista dal Top of the Rock

Central Park dall'alto 

Il Top of the Rock si trova al 70esimo piano del grattacielo con ben tre terrazze panoramiche sia interne sia esterne. La vista a 360° su New York è mozzafiato! Qui potete acquistare il CityPass, l’abbonamento che consente di risparmiare tempo e denaro nella visita della città e che, tra le molteplici attrazioni newyorkesi, comprende anche l’ingresso al Top of the Rock.

  

IL ONE WORLD OBSERVATORY

L’osservatorio più alto di New York è quello del One World Trade Center, il complesso che sorge lì dove si trovavano, fino al settembre del 2001, le Torri Gemelle. Il One World Observatory è collocato al 102esimo piano del grattacielo ed offre una vista sulla metropoli che si può paragonare a quella di cui si gode su un elicottero.

La vista sul ponte di Brooklyn e su Manhattan è unica! 

One World Observatory

Qui potete acquistare i biglietti per l’osservatorio One World Trade Center. C’è l'opzione per scegliere sia la data sia l’orario preferito così da arrivare preparati.

 

L’ELICOTTERO

Proprio così! Esiste la possibilità di ammirare New York dall’alto di un elicottero. Osservare, da una prospettiva diversa e rara, i grattacieli, i ponti e le isole circondate da acqua che rendono unica questa metropoli. Un’opera d’arte a cielo aperto!

Vista aerea

Questo video mostra alcune immagini dell’incredibile tour in elicottero:

Qui potete acquistare i biglietti e scegliere l’opzione di tour che preferite: da quella di 15 minuti fino a quella di 30 minuti.

 

I ROOFTOP

I bar panoramichi, i famosi rooftop, sono una delle principali attrazioni della Grande Mela e devono il loro successo alla prospettiva originale che offrono sulla città che non dorme mai. Dunque, le terrazze panoramiche rientrano, senza ombra di dubbio, tra le cose da vedere durante il vostro soggiorno nella metropoli.

Fantastico sorseggiare un drink mentre si osserva la bellezza di New York e si apre la mente ai sogni

Rooftop New York

A tal proposito, un tour al quale vi consiglio di partecipare, è quello serale dedicato alle terrazze panoramiche di New York. Potrete godere della vista di tre rooftop lounge! Per acquistare i biglietti cliccate qui.


Dicembre a New York: 6 cose da fare December 05 2018

Dicembre è il mese in cui la città di New York diventa, se possibile, ancora più magica. L’atmosfera che si respira nella Grande Mela, in questo periodo, è ricca di fascino e suggestione. Le luci, le installazioni e i suoni tipici del Natale, infatti, contribuiscono ad enfatizzare la bellezza della città. Difficile descriverla a parole!

A dicembre, New York suscita emozioni che ricordano quelle provate durante l’infanzia: stupore e meraviglia. Vi capiterà di restare incantati ad osservare le vetrine addobbate a festa così come ad ammirare le luminarie.

Dicembre a New York

Nella Grande Mela, più che in qualsiasi altra città, si respira l’aria e lo spirito del Natale. Probabilmente, ciò è dovuto ai tanti film natalizi ambientati in questa città e che ci hanno accompagnato durante la nostra crescita.

Durante un viaggio a New York, nel mese di dicembre, ci sono 6 cose che vi consiglio di fare! Si tratta di esperienze e attività da non lasciarsi sfuggire per vivere, fino in fondo, lo spirito natalizio della Grande Mela.

 

IL TOUR DELLE LUCI DI NATALE DI DYKER HEIGHTS

Immaginate di svegliarvi all’interno di un film, in pieno stile Mamma ho perso l’aereo, e di osservare le case, di un intero quartiere, super addobbate in occasione del Natale. Il famoso quartiere italo americano di Dyker Heights, nel cuore di Brooklyn, è questo e molto di più!

Dyker Heights

I proprietari delle case, fin dagli anni ‘80, portano avanti la tradizione delle luci con risultati spettacolari. Le incredibili decorazioni natalizie hanno trasformato il quartiere in una meta turistica da non perdere e che vi consiglio di vedere per immergervi, davvero, nel Natale newyorkese.

Dyker Heights

Qui puoi acquistare i biglietti del tour delle luci di Natale di Dyker Heights

 

AMMIRARE L’ALBERO DI NATALE DEL ROCKEFELLER CENTER

Ammirare l’albero di Natale del Rockefeller Center è una delle cose da fare a New York nel mese di dicembre. Si tratta dell’albero più famoso della Grande Mela e, probabilmente, il più conosciuto al mondo.

Albero del Rockefeller Center

Alto oltre 25 metri e illuminato da 45 mila luci al LED è uno spettacolo per gli occhi. Quest’anno, nel 2018, l’accensione dell’albero è avvenuta il 28 novembre e, come sempre, ha segnato ufficialmente l’inizio del Natale newyorkese.

  

PATTINARE SUL GHIACCIO

Pattinare sul ghiaccio a New York è un’esperienza indimenticabile e dedicarsi a questa attività, durante il periodo natalizio, è pura magia! Nella Grande Mela ci sono tante piste di pattinaggio in quanto i newyorkesi adorano pattinare sul ghiaccio.

La pista più famosa e conosciuta è quella del Rockefeller Center: The Rink . E’ molto affollata ma la location, dominata dal famoso albero di Natale, merita perché unica rispetto a tutte le altre. Quest’anno resterà aperta fino al 15 aprile.

The Rink at Rockefeller Center 

Un’altra pista di pattinaggio che consiglio è quella di Bryant Park all’interno del Winter Village, il villaggio invernale che ospita anche il tradizionale mercatino di Natale.

Pista di pattinaggio a Bryant Park

 

PASSEGGIARE NEI MERCATINI DI NATALE

La tradizione dei mercatini di Natale accomuna tante città, ma a New York si inseriscono in una cornice unica al mondo. Passeggiare tra i mercatini, mentre si beve un succo di mela caldo e si osservano i manufatti artigianali messi in vendita, rientra tra le cose da fare a dicembre nella Grande Mela.

I mercatini più famosi?

Il Winter Village di Bryant Park: aperto dal 27 di ottobre fino ai primi di gennaio.

Winter Village Bryant Park

L’Holiday Market a Union Square: aperto dal 15 novembre fino al 24 dicembre.

Union Square Holiday Market

 

ASSISTERE A SPETTACOLI DI NATALE

Gli spettacoli teatrali di New York sono famosi in tutto il mondo. Durante il mese di dicembre, alla programmazione classica si aggiungono gli spettacoli natalizi che non potete lasciarvi sfuggire perché si tratta di qualcosa che non avete mai visto prima!

Lo spettacolo natalizio più atteso nella Grande Mela, dagli amanti del Natale, è Rockettes di Radio City Hall. Con Rockettes vi immergerete nello spirito natalizio e sarete rapiti dalla bravura delle ballerine che si esibiscono in perfetta sincronia. Le scenografie sono il valore aggiunto dell’intero spettacolo. Qui puoi acquistare i biglietti per questo imperdibile spettacolo di Natale.

Radio City Hall

The Rockettes

 

OSSERVARE LE VETRINE DI NATALE

Durante il vostro shopping natalizio a New York, non dimenticate di guardavi intorno e di osservare con attenzione le vetrine dei grandi magazzini. Alcune di queste sono un vero e proprio capolavoro.

Vetrine di Natale a New York

Nella Grande Mela, le vetrine a tema natalizio più belle e suggestive le potete trovare da:

  • Saks Fifth Avenue (611 Fifth Ave)
  • Bloomingdale's (1000 Third Ave)
  • Macy's (151 W 34th St)
  • Bergdorf Goodman (754 Fifth Ave)
  • Lord & Taylor (424 Fifth Ave)
  • Barneys (660 Madison Ave)

I parchi di New York: quelli da non perdere a Manhattan November 30 2018

Siamo abituati a pensare a New York come alla città dei grattacieli, che non dorme mai ed è continuamente in movimento. Tuttavia, la Grande Mela è, innanzitutto, una metropoli dai mille volti e dalle molteplici sfaccettature.

Un esempio? New York è anche una città piena di parchi!

Tra i quartieri in cui svettano grattacieli ed edifici, si nascondono i parchi. Queste aree verdi sono oasi di pace all’interno della città e creano un'antitesi con le costruzioni circostanti. Si tratta, tuttavia, di un contrasto armonioso e che conferisce innegabile bellezza alla metropoli.

Parchi di New York

Andare alla scoperta della Grande Mela, non può prescindere da una visita ai parchi più belli e famosi della città. Qui potrete rilassarvi, passeggiare e cimentarvi in tante attività diverse. Inoltre, osservare la metropoli dall’interno dei parchi garantisce una prospettiva unica e impareggiabile.

Queste aree verdi vi permetteranno di immergervi nello stile di vita newyorkese. E’, infatti, in queste aree verdi che i newyorkesi prendono delle pause dalla vita frenetica della metropoli ed è qui che “staccano la spina” dalla quotidianità.

Di seguito, i parchi di Manhattan che vi consiglio di vedere durante il vostro soggiorno a New York.

 

CENTRAL PARK

E’ il parco più importante di New York e si trova nel cuore di Manhattan. Con i suoi 341 ettari, è il principale polmone verde della Grande Mela e si estende dalla 59esima fino alla 110esima strada. Non ci sono dubbi: durante il vostro viaggio a New York, non può mancare una visita a Central Park. 

Central Park

Al suo interno ci sono viali, laghi, fontane e tanto altro! Vi sembrerà quasi un luogo familiare, questo perché molti film e serie televisive sono state ambientate a Central Park.

Le attività che potrete svolgere nel parco sono diverse: picnic, giro in barca, visita allo zoo, passeggiata lungo i viali, etc. Il mio consiglio è di prendere in affitto la bicicletta per visitare al meglio il parco. Qui potrete acquistare i biglietti.

 Central Park

 

BRYANT PARK

Un altro parco nel cuore di Manhattan, nei pressi della New York Public Library. Nello specifico, Bryant Park si trova tra la quinta e la sesta strada e tra la 40esima e la 42esima strada.

E’ un parco circondato da edifici storici e che, come Central Park, offre diverse attività per chi lo visita. E’ molto frequentato sia dai turisti sia dai newyorkesi.

Bryant Park 

Dalla fine di ottobre fino ai primi di gennaio, ospita il Winter Village. Quest’ultimo è uno dei mercatini di Natale più caratteristici di New York. Vi consiglio di andarci e di non lasciarvi scappare l’opportunità di pattinare sulla famosa pista di ghiaccio.

Winter Village Bryant Park 

BATTERY PARK

Avrete l’occasione di visitarlo quando prenderete il traghetto per la Liberty Island. Infatti, il punto di partenza per visitare la Statua della Libertà, Ellis Island o Staten Island è proprio in questo parco. Qui potrete acquistare i biglietti per accedere in maniera veloce alle isole.

Il Battery Park si trova a sud di Manhattan, tra State e Whitehall Street, ed offre una visuale unica sulla Statua della Libertà e su Ellis Island. Inoltre, all’interno è pieno di monumenti e sculture commemorative del passato. 

Visuale Battery Park

Il fascino del parco deriva anche dalla storia che nasconde. In passato, era la porta d’ingresso per la città di New York. Da qui, sono passati migliaia di immigrati con le loro storie e con la speranza di iniziare una vita migliore.

Battery Park 

WASHINGTON SQUARE PARK

Pur essendo più piccolo rispetto ad altri parchi, il Washington Square Park è uno dei più frequentati dai newyorkesi.

La sua posizione, nei pressi dell’università di New York e al centro del Greenwich Village, lo rende una meta ideale per gli abitanti della Grande Mela sia quando vogliono fare un picnic sia quando vogliono godersi le attività offerte dal parco.

Washington Square Park 

MADISON SQUARE PARK

La storia di questo parco è molto antica e risale al 1686 quando fu scelto come spazio pubblico. La città di New York era stata fondata da poco!

Madison Square Park

Il Madison Square Park occupa lo spazio tra la quinta e la sesta strada e tra la 23esima e la 26esima strada. E’ un parco molto curato e ospita diverse installazioni artistiche. Da qui, potrete ammirare il Flatiron Building, uno degli edifici più iconici della Grande Mela.

 

HIGH LINE PARK

Questo parco ha una location esclusiva ed originale: i vecchi binari di una linea ferroviaria sopraelevata non più utilizzata. La High Line è stata aperta al pubblico nel 2009 ed offre una passeggiata di oltre 2 km, collegando il Meatpaking District al quartiere di Chelsea. 

High Line Park

Per approfondire le informazioni sul parco dell'High Line, ti consiglio di leggere questo articolo.


FAO Schwarz: il negozio di giocattoli più famoso di New York November 28 2018

Come annunciato, questo novembre ha riaperto FAO Schwarz, il negozio di giocattoli più famoso di New York. Si tratta di un negozio storico della città, amato da piccoli e grandi e frutto di una lunga tradizione.

FAO Schwarz oggi

FAO Schwarz è una vera e propria istituzione nella Grande Mela ed ha fatto sognare tantissime generazioni guadagnandosi lo status di icona per la sua presenza in molteplici film americani.

Per questo motivo, quando ha chiuso i battenti tre anni fa, il 15 luglio 2105, sia i newyorkesi sia i turisti non hanno accolto in maniera positiva la notizia.

Il negozio era diventato un’attrazione turistica a tutti gli effetti ma, i costi di gestione e la forte concorrenza con i competitors online, ha portato la Toys’R’Us ad annunciarne la chiusura.

Come era prevedibile, la sua riapertura ha suscitato tanto entusiasmo! Il fatto che sia avvenuta nel mese che precede il Natale, non è affatto casuale. E’ il mese in cui inizia la stagione degli acquisti natalizi e FAO Schwarz si prospetta come il negozio ideale per i regali di Natale.

 Nuovo FAO Schwarz

Ecco il video in cui entro, per la prima volta, nel nuovo FAO Schwarz nei pressi del Rockefeller Center: 

 

LA STORIA

Com’è nato FAO Schwarz? La storia che c’è dietro al famoso negozio di giocattoli di New York risale al XIX secolo. Era il 1862 quando l’immigrato tedesco Frederick August Otto Schwarz fondò, a Baltimora, la FAO Schwarz con il nome di Toy Bazaar.

In poco tempo il negozio divenne un punto di riferimento nel mondo dei giocattoli e ne furono aperti altri a Boston, Philadelphia e a New York. Quello di New York, al 765 della Broadway, per molto tempo è stato considerato il quartier generale di Babbo Natale, Original Santa Claus Headquarter.

FAO Schwarz storia

Nel 1985 è stata aperta la sede storica della FAO Schwarz, al 745 della Fifth Avenue, all’interno del General Motors Building. Questo locale godeva di una posizione strategica: nelle vicinanze della Apple, di Tiffany e dell’ingresso sud di Central Park.

Il negozio FAO Schwarz sulla quinta strada è stato indubbiamente un’importante vetrina per il brand fino alla sua chiusura nel 2015.

FAO Schwarz

FAO Schwarz

  

IL NUOVO FAO SCHWARZ

Il nuovo negozio FAO Schwarz si trova presso il Rockefeller Center ed ha preso il posto dell’NBC Experience Store. In uno spazio di 19.000 mq, l’obiettivo è quello di creare delle vere e proprie esperienze sia per i più piccoli sia per gli adulti. 

Dunque, non un semplice negozio in cui acquistare giocattoli ma un parco giochi in cui divertirsi e cimentarsi in attività e giochi coinvolgenti. I dipendenti vestono i panni di personaggi in costume e maghi che si dilettano in dimostrazioni ed interagiscono con il pubblico. 

L’intero negozio è stato progettato e realizzato all’insegna del Return to Wonder, il ritornare a meravigliarsi.

Il pianoforte di FAO Schwarz

Nel nuovo store non manca il mitico pianoforte su cui Tom Hanks danza nel film Big del 1988. Un momento che è passato nella storia ed ha creato il mito di FAO Schwarz. 

 

COME RAGGIUNGERLO

Come suddetto, il nuovo store FAO Schwarz si trova nei pressi del Rockefeller Center, tra quinta e la sesta strada e tra la 48esima e la 51esima strada.

Su Google Maps, l’indirizzo da inserire è: 30 Rockefeller Plaza, New York, NY 10111

Come raggiungere FAO Schwarz

La fermata della metropolitana più vicina è la 47-50 Streets/Rockefeller Center ed è servita dalle linee B, D, F e V.

Sul sito sono riportati gli orari di apertura del negozio e le eventuali chiusure eccezionali.

 

APPARIZIONI NEI FILM

Oltre a Big del 1988 con Tom Hanks, FAO Schwarz è comparso nei seguenti film:

  • Baby Boom (1987)
  • Affari d’oro (1988)
  • Mamma mi sono perso a New York (1992) 
  • Amore con interessi (1993)
  • La dea dell’amore (1995)
  • Eyes Wide Shut (1999)
  • I Puffi (2011)

Black Friday a New York: i negozi da non perdere November 21 2018 1 Comment

Manca davvero poco ad uno dei giorni più attesi dagli americani e non solo: il Black Friday! Il venerdì più desiderato dell’anno è diventato, ormai, una consuetudine anche al di fuori dei confini americani. Si tratta di un giorno speciale durante il quale vengono applicati, sia nei negozi fisici sia online, sconti e offerte da non lasciarsi sfuggire.

Macy's Black Friday

 

Il Black Friday, che letteralmente si traduce con “venerdì nero”, cade sempre il venerdì successivo al giorno del Ringraziamento (il Thanksgiving day). Quest’anno, nel 2018, il giorno fortunato sarà venerdì 23 novembre.

 

Com’è nata la tradizione del Black Friday?

Macy’s ha dato il via a questa ricorrenza. Era il 1924 quando la catena di grandi magazzini organizzò la prima parata del ringraziamento e diede inizio alla stagione degli acquisti natalizi. Tuttavia, è stato solo negli anni 80 e 90 che la fama del Black Friday è cresciuta.

Oggi, il Black Friday è il momento dell’anno che gli amanti dello shopping attendono con maggiore trepidazione.

Black Friday

 

Vivere questa giornata a New York è un’esperienza unica. Dunque, se siete nella Grande Mela non potete lasciarvi scappare l’occasione di immergervi nell’ “atmosfera” del Black Friday e di dare il via ai vostri acquisti natalizi. Sono migliaia le persone che vanno alla ricerca dell'offerta migliore (si può arrivare ad usufruire fino all’80% di sconto).

Acquisti natalizi 

Per godersi a pieno i vantaggi e le occasioni del Black Friday, non c’è alcun dubbio: bisogna essere preparati. Infatti, durante questa giornata, le file dinanzi ai negozi non mancano!

Il consiglio è quello di stilare un elenco di punti vendita che volete visitare e di svegliarvi presto con le idee chiare su dove andare.

Per questo motivo, vi riporto i negozi migliori e più gettonati a New York durante lo shopping del Black Friday. Vi ho indicato anche gli orari di apertura, così da potervi organizzare al meglio.

Prendete nota: in molti casi, gli sconti vengono applicati già dal giorno precedente.

 

MACY’S

Se si pensa ad un grande magazzino, probabilmente verrà in mente Macy’s, uno dei più importanti al mondo.

Ogni anno, apre le porte alle 17.00 del giorno del Ringraziamento e resta aperto fino alle 2.00 del mattino. Mentre il giorno seguente, in occasione del Black Friday, Macy’s apre alle 6.00.

Macy's

 

APPLE STORE

Gli sconti in un Apple Store? Il Black Friday rende possibile anche questo!

Se siete amanti dei prodotti tecnologici, è d'obbligo una visita al negozio Apple durante il venerdì nero.

 Apple Store

 

BEST BUY

Altro negozio per gli amanti della tecnologia e dell’elettronica è Best Buy.

Si tratta del più grande rivenditore di elettronica di consumo negli USA e, per il Black Friday, riserva delle offerte imperdibili.

Best Buy Black Friday 

 

CENTURY 21

Quest'outlet di moda ha diversi puti vendita a New York e, normalmente, rappresenta un punto di riferimento per chi cerca l’affare. Durante il Black Friday ancor di più!

Per il giorno del Ringraziamento apre dalle 11.00 alle 17.00, mentre per il venerdì nero dalle 7.00 alle 22.00.

 Century 21 Black Friday

  

LORD & TAYLOR

Lord & Taylor è la più antica catena di grandi magazzini orientati al mondo luxury ed è famosa per le sue spettacolari vetrine che, durante il periodo natalizio, lasciano senza fiato!

Per il Black Friday, così come per Macy’s, l’apertura è prevista già dalle 6.00 del mattino, mentre la chiusura avviene alle 10.00 di sera. 

 Lord & Taylor Black Friday

 

SAKS OFF FIFTH AVENUE

E’ una catena statunitense di grandi magazzini che vende prodotti di lusso. La mattina del Black Friday l’apertura è prevista alle ore 7.00.

 Saks Off Fifth Avenue

 

JCPENNEY

Da JCPenney troverete diverse categorie di prodotto: elettronica, abbigliamento, cosmetica, etc. Nel giorno del Ringraziamento, il negozio è aperto dalle ore 15.00 fino a tutta la notte.

 JCPenney Black Friday


I film con i supereroi della Marvel ambientati a New York November 16 2018

La città di New York da sempre è stata fonte di ispirazione per l’immaginario e per la creatività di grandi artisti. Le strade, i grattacieli e i colori della Grande Mela sono diventati la cornice perfetta di produzioni cinematografiche, televisive, letterarie e fumettistiche!

A proposito di grandi artisti, di recente è venuto a mancare Stan Lee, il padre dei nostri amati supereroi: Hulk, Spider-Man, Iron Man, Thor, i Fantastici 4, etc…

 Spiderman e New York

Straordinario creatore di personaggi, fumettista, editore e produttore cinematografico, Stan Lee era nato proprio a New York. E’ stato presidente e direttore editoriale della Marvel Comics, i cui personaggi sono protagonisti di film che hanno avuto grande successo nel mondo del cinema.

Difficile non appassionarsi ai supereroi della Marvel e ai film ad essi ispirati!

 I supereroi della Marvel

Le avventure di questi personaggi, dotati di strabilianti super poteri, hanno come punto di riferimento quasi sempre la città di New York. La Grande Mela entra a far parte, ancora una volta, dell’immaginario collettivo e continua a far sognare milioni di persone.

Di seguito una panoramica di alcuni film, con i supereroi della Marvel, ambientati a New York. Se non li avete ancora visti, vi consiglio di farlo!

 

SPIDER-MAN

La storia di Peter Parker, ragazzo del Queens, che viene morso da un ragno modificato geneticamente e che, per questo motivo, acquista i suoi super poteri..

Quando suo zio viene ucciso durante una rapina, Peter, pieno di rabbia, decide di utilizzare i poteri al servizio dell’umanità e senza svelare la sua reale identità. Si crea un costume rosso e blu con l’effige di un ragno e diventa noto tra i cittadini di New York come il supereroe Spider-Man!

L’Uomo Ragno è dotato di forza, straordinari riflessi, resistenza, velocità, sensi più sviluppati, capacità di arrampicarsi sui muri e di lanciare ragnatela dai polsi.

 

 Spider-Man

 

Uscito nelle sale nel 2002 e diretto dal regista Sam Raimi, il primo film Spider-Man ripercorre la nascita del supereroe e i tentativi di riuscire a trovare un equilibrio tra la sua vita privata e i suoi doveri di Spider-Man.

Negli anni successivi, sono usciti altri film con protagonista l’Uomo Ragno:

  • Spider-Man 2 (2004)
  • Spider-Man 3 (2007)
  • The Amazing Spider-Man (2012)
  • The Amazing Spider-Man 2 – Il poter di Electro (2014)
  • Spider-Man: Homecoming (2017)

 

 Film di Spider-Man

 

Sono tantissimi i luoghi di New York in cui Spider-Man si muove: Times Square, Roosevelt Island, Flatiron Building, Rockefeller Center, etc…

Famosa la scena in cui il supereroe mette in salvo un bambino a Times Square oppure quella in cui salva Gwen che sta per cadere da un grattacielo.

Spider-Man salva Gwen  

   

CAPTAIN AMERICA: THE FIRST AVENGER

E’ un film uscito nelle sale nel 2011 e diretto da Joe Johnston. Racconta la storia del giovane Steve Rogers, un ragazzo di Brooklyn che vuole arruolarsi nell’esercito per reagire a ciò che i nazisti stanno facendo in Europa e per prendere parte al conflitto. La sua costituzione fragile e molto magra non è considerata adatta, finché egli non si sottopone alla sperimentazione di un siero che lo trasforma in un super soldato.

Capitan America

 

Il film, dunque, ripercorre la nascita del supereroe Capitan America. Molto suggestiva la scena in cui il supereroe americano, dopo un sonno durato ben 70 anni, si ritrova in una Times Square piena di luci e di schermi giganti.

I sequel del film:

  • Captain America: The Winter Soldier (2014)
  • Captain America: Civil War (2016)

  

THE AVENGERS

The Avengers è il film uscito nel 2012 e diretto da Joss Whedon. Protagonisti sono i sei supereroi: Iron Man, Capitan America, Hulk, Thor, la Vedova Nera e Occhio di Falco.

Il malvagio Loki rappresenta una minaccia per l’umanità, in quanto intende impossessarsi del Tesseract, un cubo cosmico capace di produrre energia illimitata, al fine di prendere il controllo del pianeta. L’unica speranza per la salvezza della terra è rappresentata dai Vendicatori, la squadra dei sei supereroi!

 The Avengers

 Dopo il primo film, sono usciti i sequel:

  • Avengers: Age of Ultron (2015)
  • Avengers: Infinity War (2018)

 

Quando si parla di Avengers, come non ricordare la grande Battaglia di New York? Ecco per voi un video di questo combattimento in cui la Grande Mela appare come sfondo!

 

 

I FANTASTICI QUATTRO

I Fantastici 4 è un film del 2005, diretto da Tim Story, che mette in scena la storia di quattro amici. Quest’ultimi, durante una missione scientifica nello spazio, sono investiti da una nube di raggi cosmici che conferisce loro super poteri.

I protagonisti sono:

  • Fantastic (Reed Richards), lo scienziato con il potere di allungare come desidera il suo corpo
  • La Donna invisibile (Susan "Sue" Storm), la moglie di Reed con il super potere di diventare invisibile e generare campi di forza
  • La Torcia Umana (Johnny Storm), il fratello di Susan Storm, capace di volare e di produrre le fiamme
  • La Cosa (Ben Grimm), il migliore amico di Reed, con una pelle di pietra ed una forza sovraumana.

 

I fantastici quattro

 

I Fantastici Quattro combattono il malvagio Dottor Destino che rappresenta una minaccia per la città di New York e per l’intera umanità, in quanto vuole impadronirsi della terra.

Il Chrysler Building ed i grattacieli della Grande Mela sono i “protagonisti” di questi scontri.

 Altri film legati ai 4 supereroi:

  • I Fantastici 4 e Silver Surfer (2007)
  • Fantastic 4 - I Fantastici Quattro (2015)

 

L’INCREDIBILE HULK

In questo film del 2008, lo scienziato Bruce Banner è in fuga dal generale Ross e dai militari che vogliono il suo DNA al fine di sfruttare il suo super potere. Bruce è in cerca di un antidoto per non trasformarsi più in Hulk.

 

 The Incredible Hulk

 

Nel corso del film, però, il supereroe sarà costretto a mettersi in gioco e a proteggere New York City dalla distruzione, in uno scontro all’ultimo sangue con il crudele Abominio.

Ecco un video della dura e animata lotta per le strade della Grande Mela:

 

 

DAREDEVIL

Film del 2003, diretto da Mark Steven Johnson, in cui viene messa in scena la storia di Matt Murdock, avvocato e supereroe con delle doti fuori dal comune.

Il quartiere di New York all’interno del quale si muove il protagonista è Hell’s Kitchen.

Film Daredevil 

Daredevil è impegnato in una continua lotta al crimine che imperversa in città. Sia Manhattan sia Brooklyn fanno da sfondo all’intero film! 


L’albero di Natale più famoso a New York November 09 2018

Novembre è il mese in cui a New York comincia a respirarsi l’atmosfera magica e suggestiva del Natale. Si avvicina il periodo in cui la città, se possibile, diventa ancora più attraente. Le luci conferiscono calore e splendore alla Grande Mela e le decorazioni natalizie si lasciano contemplare con occhi sognanti.

 

Natale a New York

 

In America il Natale è molto sentito e alle luci natalizie è dedicata grande attenzione e cura. C’è un intero quartiere, Dyker Heights, che porta avanti la tradizione delle luminarie da tanto tempo. Qui puoi prenotare il Tour di queste luci uniche al mondo!

 

Luci

Foto Nathan Makan

 

Ci sono poi gli alberi di Natale … che a New York sono dei veri e propri capolavori. Uno, in particolare, è il più famoso e conosciuto anche al di fuori della Grande Mela.

Di quale sto parlando? Dell’albero del Rockefeller Center! Con i suoi oltre 25 metri di altezza, le 45 mila luci al LED e la stella Swarovski composta da 25 mila cristalli sulla punta.. è uno spettacolo da non perdere. Preparate le macchine fotografiche per immortalare il simbolo del Natale newyorkese!

 

Albero di Natale Rockefeller Center

Foto Angelo Amboldi

 

L’ACCENSIONE DELL’ALBERO

Domanda che sorge spontanea: Quando viene acceso l’albero del Rockefeller Center?

 

 Albero di Natale a New York

Foto Thomas Hawk

 

Innanzitutto, il periodo di accensione dell’albero è sempre tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre. Non c’è una data fissa ma si sceglie sempre la settimana successiva al giorno del ringraziamento.

Quest’anno, nel 2018, l’accensione avverrà mercoledì 28 novembre con una cerimonia di circa due ore, dalle 19 alle 21 circa.

 

Albero a New York Rockefeller Center

Foto Laura LaRose

 

LA CERIMONIA DI ACCENSIONE DELL’ALBERO

Ogni anno, dunque, viene organizzata una vera e propria cerimonia, la Tree Lighting Ceremony, per illuminare l’albero del Rockefeller Center. Si tratta di un evento che segna ufficialmente l’inizio delle festività natalizie a New York e viene trasmesso in diretta tv dalla NBC (l’azienda radiotelevisiva che ha la propria sede al Rockefeller Center).

La cerimonia inizia alle ore 19 e si svolge presso il Rockefeller Plaza. Sul palco, montato all’interno della pista di pattinaggio, si esibiscono grandi artisti e molti ospiti del mondo dello spettacolo. In passato, il palco ha ospitato artisti del calibro di: Bocelli, Sting, Gwen Stefani, Mariah Carey, etc..

 

 Accensione albero di Natale a New York

 

Vuoi assistere alla cerimonia? L’evento è gratuito e aperto a tutti, tuttavia, è necessario arrivare al Rockefeller Plaza in anticipo perché quando la piazza si riempie viene transennata e non è più possibile accedervi.

 

IL PERIODO DI ACCENSIONE DELL’ALBERO

A partire dalla Tree Lighting Ceremony, l’albero del Rockefeller Center resta acceso per tutto il mese di dicembre fino al 7 gennaio che segna la fine delle festività natalizie.

Invece, per quanto riguarda gli orari di accensione, l’albero è illuminato ogni giorno dalle 5:30 alle 23:00 circa.

Ci sono, però, alcune eccezioni:

  • Il giorno di Natale resta acceso per tutto il giorno
  • A Capodanno viene spento alle ore 21:00
  • Il 7 gennaio viene illuminato fino alle ore 21:00

 Non potete perdere l’occasione di ammirarlo in tutto il suo splendore!

 

Albero di Natale a New York 

 

COME RAGGIUNGERE L’ALBERO

L’albero è collocato presso il Rockefeller Plaza, nel complesso del Rockefeller Center. Quest'ultimo si trova tra quinta e la sesta strada e tra la 48esima e la 51esima strada.

L’indirizzo da digitare su Google Maps è: 30 Rockefeller Plaza, New York, NY 10111

 

Rockefeller Center 

 

E’ semplice da raggiungere in metropolitana perché sono molte le linee che coprono la zona. Nello specifico, le linee B, D, F, V della metro arrivano direttamente alla fermata 47-50 Streets/Rockefeller Center.

Il consiglio è quello di ammirare l’albero entrando dalla quinta strada. In questo modo, si percorre il cammino tra gli angeli natalizi che contribuiscono a rendere magica e surreale l’atmosfera.

Di seguito una foto della visione celestiale che vi troverete davanti!

 

Albero di Natale del Rockefeller Center 

 

CURIOSITA’ SULL’ALBERO:

  • La prima cerimonia di accensione dell’albero del Rockefeller Center risale al 1933.
  • E’ sempre un abete rosso che, ogni anno, viene scelto e donato dall’associazione no-profit Habitat for Humanity.
  • Quest’anno l’albero proviene da Upstate e sarà montato sabato 10 novembre.
  • Al termine delle feste, il legno dell’albero viene adoperato per la costruzione delle case delle persone più bisognose.
  • La stella di Swarovski che sarà collocata sulla punta dell’albero ha un valore di 1,5 milioni di euro e, prima di essere montata, resta in esposizione davanti alla pista di pattinaggio.

 

Vi consiglio di leggere questo articolo per approfondire la magica storia dell’albero. 

 


Le serie televisive ambientate a New York November 06 2018

Non c'è ombra di dubbio: New York, metropoli unica e cosmopolita, è entrata a far parte, a pieno titolo, dell’immaginario collettivo. Il motivo principale è che, nel corso di innumerevoli occasioni, la Grande Mela si è rivelata la scenografia perfetta per l’industria cinematografica e televisiva.

I mille volti e le molteplici sfumature di questa città la rendono sempre diversa davanti alla telecamera. E’ questo, il suo segreto più grande: la capacità di generare in maniera costante lo stupore e la meraviglia di una nuova scoperta... come quando si è bambini e si guarda il mondo per la prima volta.

New York non smette mai di far sognare

 

New York e serie televisive

Photo by Keith Wong

 

Le serie televisive ambientate a New York sono davvero tante! Ho stilato per voi una classifica delle più conosciute, indicando i quartieri e i luoghi della Grande Mela dove sono state girate e che meritano una visita non solo dagli appassionati di serie tv!

 

SEX AND THE CITY

Come non partire da una delle serie televisive più amate degli ultimi decenni? Sex and the City, trasmessa sulla HBO dal 1998 al 2004: 6 stagioni e 2 sequel cinematografici.

 

Sex and the City

 

Le quattro protagoniste (Carrie, Charlotte, Miranda e Samantha) sono donne in carriera che cercano di realizzare la propria felicità tutta newyorkese! Sfidano i pregiudizi e gli stereotipi più diffusi, affrontando argomenti comuni ma sotto una luce completamente nuova. La moda è un’importante protagonista nella vita delle quattro amiche ma ancor di più lo è la città di New York!

 

 Sex and the City a New York

 

La Grande Mela con il suo scintillio e la sua vitalità è lo sfondo costante di ogni episodio. Ad essere ripresa è sia la New York di giorno, con le sue strade affollate di macchine e di persone dirette a lavoro, sia la New York di sera, con i suoi locali e le sue feste più in voga!

 

Alcuni dei luoghi da non perdere:

  • Casa di Carrie 66 Perry Street nel West Village
  • Hotel Plaza 768 5th Ave
  • Magnolia Bakery 401 Bleecker Street
  • Tao 42th e 58th Street
  • Il Cantinori 32th e 10th Street

 

Casa Carrie Sex and the City

 Sex and the City da Magnolia Bakery

 

Volete rivivere l’atmosfera unica della serie tv? Qui prenotate il tour per trascorrere una notte in pieno stile Sex and The City, dal Village al Meatpacking District!

 

FRIENDS

Altra serie molto amata è Friends, andata in onda dal 1994 al 2004 per dieci stagioni. I protagonisti sono 6 amici newyorkesi (Joey, Chandler, Phoebe, Monica, Rachel e Ross) che vivono a Manhattan e che sono alle prese con le rispettive carriere e le loro avventure sentimentali.

 

Friends

 

Questa serie è pensata per strappare tanti sorrisi e per far ridere di gusto! New York è la ciliegina sulla torta e contribuisce a rendere speciale la sitcom.

Da non perdere: il palazzo a Greenwich Village (angolo tra Bedford St. e Groove St) usato per le riprese esterne del telefilm. Qui un articolo più dettagliato che spiega come arrivarci.

 

 Palazzo di Friends

 

HOW I MET YOUR MOTHER

Questa serie, nota anche con l’acronimo HIMYM, è andata in onda dal 2005 al 2014 per nove stagioni. La voce narrante è Ted Mosby, un architetto di successo, che racconta ai suoi figli come ha conosciuto la loro madre e tutte le avventure che lo hanno portato a quell’incontro.

 

How I Met Your Mother

 

Fanno parte del racconto anche le vicissitudini sentimentali degli amici di Ted: Marshall, Robin, Barney e Lily!

Da non perdere:

  • McGee’s Pub (240 W 55th St): è il pub che ha ispirato il MacLaren’s, il locale in cui gli amici condividono tanti ricordi.
  • Corner Bistro (331 W 4th St. del Greenwich Village): è il bistro che appare nella puntata in cui Marshall va alla ricerca dell’hamburger migliore di New York.

 

McGee's Pub 

 

WILL & GRACE

La sitcom è andata in onda sulla NBC dal 1998 al 2006 per otto stagioni e nel 2017 è stata prodotta una nona stagione.

L’amicizia tra i quattro protagonisti (Will, Grace, Jack e Karen) è al centro del racconto che ha come sfondo gli eleganti palazzi dell’Upper West Side, i negozi alla moda e gli appartamenti dei protagonisti.

 

Will & Grace

 

Gli episodi, come per la maggior parte delle serie tv, sono stati girati negli studi di Los Angeles. Tuttavia, c’è un luogo che esiste davvero a New York: lo studio di design di Grace è il Puck Building (295-309 di LaFayette St.), un edificio nei pressi di Little Italy.

 

DAREDEVIL

Serie tv prodotta per Netflix e giunta alla terza stagione. Daredevil racconta le avventure dell’omonimo personaggio dei fumetti della Marvel Comics

Gli episodi ruotano intorno al protagonista: Matt Murdock, avvocato e supereroe, che dopo aver perso la vista da bambino ha acquisito dei sensi fuori dal comune! Grazie a queste doti, la sera veste i panni di Daredevil e si impegna nella lotta al crimine della città.

 

Daredevil

 

Il quartiere in cui la serie è ambientata è Hell’s Kitchen ma, in realtà, le riprese sono state effettuate in giro per New York sia a Manhattan sia a Brooklyn e Long Island.

 Per i fan di Daredevil:

  • Il portone dello studio Nelson & Murdock si trova al 363 S 4th St., nel quartiere di Williamsburg, a Brooklyn.
  • Il ristorante indiano dove Karen e Matt escono a cena insieme: è il Panna II Garden e si trova nell’East Village al 93 1st Avenue.

 

LA TATA

Questa sitcom è andata in onda dal 1993 al 1999 per sei stagioni e ruota intorno a Francesca Cacace che viene assunta come tata da un ricco vedovo, il signor Sheffield, padre di tre figli.

La Tata porterà buonumore nella vita della famiglia ed, il tentativo di confrontarsi con un mondo lontano dal suo, produrrà effetti esilaranti!

 

La Tata

Una curiosità: all'esterno, la casa del signor Sheffield è il lussuoso palazzo che si trova in 7 E 75th Street.

  

GOSSIP GIRL

E’ la serie andata in onda dal 2007 al 2012 e basata sui romanzi di Cecily Brooke von Ziegesar. A far da sfondo agli episodi, l’Upper East Side di New York con i suoi palazzi sontuosi e le sue boutique d’alta moda.

La voce narrante è Gossip Girl, blogger di cui nessuno conosce l’identità e che attraverso il suo blog diffonde news e scoop sui protagonisti: Blair Waldorf, Chuck Bass, Serena Van Der Woodsen, Nate Archibald e Dan Humphrey. Gli episodi, quindi, ruotano intorno all’élite di Manhattan raccontandone luci ed ombre.

 

Gossip Girl

 

Il Palace Hotel (Madison Avenue tra la 50th e la 51st Street), le scale del Metropolitan Museum of Art, il Plaza Hotel, la Fontana di Pulitzer.. sono solo alcuni dei luoghi che compaiono in Gossip Girl!


Foliage a Central Park: i migliori punti di osservazione October 24 2018

Vivere l’Autunno a New York... un’esperienza da non lasciarsi sfuggire e che vi permetterà di guardare la metropoli con occhi diversi. Già, proprio così: scoprirete una città nuova, una sfumatura diversa della Grande Mela!

A rendere differente e unica questa stagione contribuisce il suggestivo fenomeno del Foliage.

 

Il fenomeno del Foliage

 

Ne avete mai sentito parlare?

Il Foliage, letteralmente “fogliame”, è il fenomeno di cambiamento della natura che si verifica ogni anno durante la stagione autunnale. In questo processo di trasformazione, le foglie degli alberi dal colore verde iniziano ad assumere colori caldi: dal giallo, passando per l’arancione, fino ad arrivare alle differenti gradazioni di rosso e di marrone. E’ così che si preparano a cadere!

Il Foliage, con la sua ricca scala di colori e di tonalità calde, regala paesaggi capaci di ammaliare con la loro bellezza e di attrarre sguardi pieni di incanto.

 

 Il Folliage in Autunno

 

Nel mese di ottobre, ogni anno, migliaia di turisti arrivano a New York armati delle loro macchine fotografiche e si dedicano al “leaf peeping” (osservazione del fogliame). Il tentativo è quello di scattare delle foto che siano in grado di catturare la magia che Madre Natura mette in scena con questo fenomeno!

New York offre diversi parchi in cui perdersi a contemplare il fogliame e le cangianti sfumature di colore tipiche del periodo autunnale.

In questo articolo sono riportati i parchi consigliati per ammirare il Foliage nella Grande Mela.

 

 Parchi dove vedere il Foliage

 

Sei un appassionato di “leaf peeping”? oppure sei alla ricerca della foto perfetta che immortali l’Autunno? Se c’è un posto che non puoi lasciarti sfuggire è Central Park, uno dei simboli di New York City.

 

Foliage a Central Park

Foto gigi_nyc da Flickr

 

Di seguito, ho stilato una lista dei punti migliori per ammirare il fenomeno del Foliage a Central Park. Una guida che vi aiuterà ad orientarvi all’interno del parco e nei suoi 341 ettari!

 

THE POND E GAPSTOW BRIDGE

Entrando dal lato sud di Central Park, tra la quinta e la sesta strada (la zona nei pressi dell’hotel Plaza e dell’Apple Store), ciò che noterete subito è il Gapstow Bridge. Questo ponte in pietra, costruito nel 1896, è estremamente suggestivo così come il laghetto circostante, The Pond.

 

The Pond e Gapstow Bridge a Central Park 

E’ un angolo di Central Park da non perdere e che in Autunno si trasforma in un caleidoscopio di colori. Gli alberi e le piante, che circondano il ponte, così come le oche e le anatre che popolano lo stagno, contribuiscono a rendere questo luogo uno dei preferiti dai fotografi e da migliaia di turisti.

 

THE MALL

Circa a metà di Central Park, tra la 66esima e la 72esima strada, si trova il famoso The Mall, il viale alberato in cui si contano oltre 150 olmi americani. Una passeggiata nel The Mall è un’esperienza da non lasciarsi sfuggire, soprattutto per ammirare il Foliage.

 

The Mall a Central Park

Foto Chris Ford da Flickr

 

Questa incantevole passeggiata tra gli olmi parte dal Literary Walk, in cui sono protagoniste le sculture di scrittori e quella di Cristoforo Colombo, e si conclude presso la Fontana di Bethesda.

Sedetevi su una delle panchine presenti sul percorso e perdetevi nella contemplazione delle diverse sfumature di colore assunte dal fogliame.

 

 

BETHESDA TERRACE E BETHESDA FOUNTAIN

Nei pressi della 72esima strada, vi salterà subito agli occhi la Terrazza di Bethesda con al centro la famosa fontana, tra le più grandi della Grande Mela.

Guardando oltre la terrazza, vi incanterete ad osservare il riflesso degli alberi dai mille colori nelle acque del lago circostante. Uno spettacolo che lascia senza fiato!

 

 Bethesda Fountain Central Park

 

 

BOW BRIDGE

Il Bow Bridge (nei pressi della 74esima strada), oggetto di un recente restauro nel 2015, è senza ombra di dubbio il ponte più fotografato di Central Park. A completare la magia ed il romanticismo del luogo, contribuisce il sottostante laghetto artificiale progettato da Vaux.

 

Bow Bridge a Central Park

Foto gigi_nyc da Flickr

Durante il Foliage, gli alberi con le foglie dai mille colori diventano cornice naturale del ponte e si riflettono sulla superficie del lago. L’effetto spettacolare in foto è assicurato!

 

 

BELVEDERE CASTLE E TURTLE POND

Il Belvedere Castle (in prossimità della 79esima strada), progettato nel 1865 con lo scopo di osservare Manhattan, ed il Turtle Pond, lo stagno abitato da diverse specie di tartaruge, sono altri punti di osservazione del Foliage da non perdere!

 

Foliage a Belvedere Castle Central Park

Foto gigi_nyc da Flickr

 

 

RESERVOIR

Noto come Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir, è il bacino idrico (non più in uso) collocato all’interno di Central Park (tra la 85esima e la 96esima strada). Quest’area è circondata prevalentemente da alberi di ciliegio le cui foglie, in autunno, assumono colori cangianti che meritano di essere ammirati e fotografati!

 

Foliage Reservoir Central Park 

 

 

Finché ci sarà l’autunno, non avrò abbastanza mani,

tele e colori per dipingere la bellezza che vedo.

- Vincent Van Gogh -

 


Gli speakeasy: i bar segreti di New York October 20 2018

Avete mai sentito parlare di speakeasy? Il termine, che tradotto in italiano sta letteralmente per “parlar piano e con tranquillità”, evoca il periodo del proibizionismo (1920-1933) e l’esistenza di bar che vendevano illegalmente le bevande alcoliche. La legge vietava in maniera rigorosa sia il trasporto sia la vendita di alcolici in tutti gli Stati Uniti.

 

Epoca del Proibizionismo

 

Non tutti sanno che…
 … gli speakeasy esistono tuttora!

 

Immaginate qualcosa di più divertente che andare in giro per la Grande Mela alla scoperta di luoghi segreti?

C’è qualcosa di affascinante ed avvincente nello scoprire ciò che è nascosto e non palesemente manifesto, nel cercare qualcosa di cui la maggior parte delle persone ignora l’esistenza.

Se poi aggiungiamo il fatto che, in questi bar segreti, servano tra i migliori cocktails di New York, la curiosità prende in sopravvento così come la volontà di scoprirli.

Per calarvi nella magica atmosfera di questi locali, evocativi dell’epoca del proibizionismo, c’è un tour dedicato che vi farà sentire sulla vostra pelle l’emozione di tempi passati. Da non perdere!

 

Di seguito, ho stilato per voi una lista dei 7 migliori bar segreti di New York.

 

APOTHEKE

All’esterno vi sembrerà di trovarvi di fronte ad un tipico ristorante nel quartiere di Chinatown, il Gold Flower Restaurant. Niente di più falso! L’insegna di un’antica farmacia con la scritta “Chemist” rivela la verità.

 

Chemist Apotheke

 

Questo locale è nascosto all’interno della farmacia ed i barman, vestiti con i camici da alchimista, vi serviranno drink che hanno l’aspetto di vere e proprie pozioni magiche.

 

Apotheke New York

Bar segreto Apotheke a New York

 

E’ richiesta la prenotazione tramite mail. Vi verrà fornita una password da presentare all’ingresso. Qui trovate i contatti del locale e maggiori informazioni. 

 

THE BLIND BARBER

All’ingresso vi troverete in un vero e proprio barber shop, magari con il barbiere che taglia i capelli ad un cliente. Non fermatevi all’apparenza! Il Blind Barber sulla 10esima strada nasconde uno speakeasy in cui è possibile bere deliziosi drink.

 

Blind Barber New York

 

L’idea di questo bar nasce dalla consuetudine, durante il proibizionismo, di contrabbandare gli alcolici nei saloni dei barbieri. Il risultato è quello di un locale originale e tutto da scoprire. Per maggiori informazioni, vi consiglio di visitare il sito

 Speakeasy Blind Barber New York

 

THE BACK ROOM

Un vero e proprio salto nel proibizionismo degli anni 20! In questo locale la musica e l’ambientazione ricordano proprio quegli anni.

 

 The Back Room a New York

 

Si accede attraverso un cancello che riporta la scritta “The Lower East Side Toy Company". Ma, dietro un negozio di giocattoli, si nasconde un bar che vi riporterà indietro nel tempo. Il caminetto e i divani di velluto rossi contribuiscono a creare l’atmosfera di un’epoca passata. Come negli anni 20, i drink vengono serviti in tazze da tè e le bottiglie sono avvolte in sacchetti di carta così da passare inosservate!

 

Il bar segreto The Back Room a New York

 

  

PLEASE DON'T TELL

Accedere in un locale da una cabina telefonica… è possibile!

 

 Cabina telefonica per entrare al PDT

 

Vi basterà entrare all’interno del fast food Crif Dogs nell’East Village, andare in fondo al locale e trovare il telefono rosso. Digitando il numero 1 tramite la cornetta, si aprirà la porta segreta che vi catapulterà in un elegante bar che mai vi aspettereste.

 

Please Don't Tell a New York 

 

Potrete assaporare drink che celebrano gli anni 20 ed il periodo del proibizionismo. Ad esempio, il Cutty Sark, whisky scozzese creato nel 1923!

 

BATHTUB GIN

Sulla nona strada, dietro la Stone Street Coffee Company, si trova questo speakeasy. Ad indicarlo, una luce rossa su una porta al di là della quale si nasconde un locale ambientato in un' epoca ormai lontana.

 

Bathtub Gin a New York 

Il nome del locale è dovuto alla suggestiva vasca collocata al centro del bar e che conferisce una singolare atmosfera. Sul sito, è possibile prenotare un tavolo. 

 

RAINES LAW ROOM

L’atmosfera è quella di uno studio legale ma, in realtà, si tratta di un locale esclusivo ed elegante in cui consumare ottimi cocktails. Il Raines Law Room si trova all’interno del Flatiron District.

 

Raines Law Room a New York

 

Volete andarci? E’ richiesta una prenotazione tramite email. All'arrivo vi basterà suonare il campanello per accedere al locale

  

ANGEL’S SHARE

Questo speakeasy è nascosto dietro una porta anonima al secondo piano del Village Yokocho, ristorante giapponese dell’East Village. L’ambiente è magico e come, altri locali di questo tipo, evoca l’atmosfera di un bar clandestino.

 

 Il bar segreto Angel's Share a New York

 

"Il proibizionismo non ci ha dato nulla, se non problemi" 

 - Al Capone -


New York: eventi e festività da non perdere nei prossimi mesi October 14 2018

New York è una metropoli dai mille volti e dalle mille sfaccettature in grado di offrire stimoli ed impulsi sempre nuovi. Proprio così, la Grande Mela non stanca mai!

Raccoglie in sé culture, nazionalità, religioni e stili di vita differenti che convivono e affascinano migliaia di turisti ogni giorno.

Siete prossimi a visitare New York nei prossimi mesi?

Ho stilato per voi una lista delle principali festività e degli immancabili eventi che si susseguiranno nei prossimi mesi. Da ottobre, mese in cui la città si riempie dei profumi e dei colori tipici dell’autunno, fino ad arrivare a dicembre, periodo in cui Ny si illumina e riflette la magia del Natale.

 

COLUMBUS DAY

E' un evento importante anche se ultimamente ha perso un po' di fascino. E' stato celebrato lo scorso 12 ottobre e l'ho inserito lo stesso negli eventi importanti di ottobre.

E’ la festività che celebra il legame storico tra l’Italia e l’America ricordando il momento in cui, il 12 ottobre 1942, Cristoforo Colombo sbarcò per la prima volta in America. Il Columbus Day si festeggia il secondo lunedì di ottobre ed è un evento di grande portata, séguito non solo dalla comunità italo-americana ma da tutto il Paese.

Da non perdere: la Columbus Day Parade, la parata organizzata sulla Fifth Avenue (dalla 44esima alla 72esima strada) che vede la partecipazione di oltre 30.000 persone. Carri, bande in festa e tanto folklore sfilano per le strade della Grande Mela, dando sfoggio dell’orgoglio italiano. 

 

Columbus Day Parade

 Carro Columbus Day Parade

Molto sentita è la cerimonia di deposizione della corona di fiori ai piedi del monumento a Cristoforo Colombo che domina il Columbus Circle. La finalità è quella di omaggiare lo storico viaggio compiuto da Colombo e da coloro che, per secoli, hanno contribuito ad arricchire con il patrimonio italiano New York e gli Stati Uniti.

Per approfondire le informazioni su questa vivace e folkloristica festa, vi rimando all’articolo dedicato al Columbus Day. 

 

HALLOWEEN

Come ogni anno, il 31 ottobre, ricorre questa festività che inizia a trasformare la città di New York già dai giorni precedenti e che viene celebrata attraverso molteplici eventi.

Halloween a New York è un’esperienza unica e, quindi, molto diversa da quella che abbiamo imparato a conoscere e ad adattare al nostro contesto.

 Halloween a New York

Avete mai assistito ad una mostra di zucche? A New York potete farlo! Come ogni anno, l’Orto Botanico di New York (2900 Southern Boulevard, Bronx) organizza il Giant Pumpkin Weekend, una vera e propria mostra di zucche dove potrete divertirvi a scattare foto e ad ammirare zucche di diverse dimensioni.

Anche quest’anno sono andato alla ricerca della perfetta zucca per Halloween. Guarda il video!

 

Giant Pumpkins Weekend

 

Da non perdere:

  • Village Halloween Parade, la parata notturna più grande al mondo dedicata ad Halloween. La sfilata si svolge nel quartiere di Greenwich Village a Manhattan dalle ore 19.00 alle ore 23.00 circa del 31 ottobre. Come si può partecipare? E’ sufficiente presentarsi in costume ed unirsi alle oltre 50.000 persone pronte a sfilare per la Sixth Avenue! Se, invece, si vuole solo assistere alla parata, il consiglio è di arrivare prima per non perdere i posti migliori.

 Village Halloween Parade

 

  • Halloween Pumpkin Flotilla, il 30 ottobre a Central Park all’incirca 50 zucche vengono posizionate sulle piattaforme galleggianti del parco. Spettacolo che merita di essere fotografato! Per l’occasione, è prevista anche una parata all’interno del parco.

 

Halloween Pumpkin Flotilla

Qui trovate un articolo sulle 5 cose da fare a New York per Halloween. Da leggere!

  

MARATONA DI NEW YORK

La New York City Marathon è la maratona più famosa al mondo e quella che conta il maggior numero di partecipanti: oltre 55.000 corridori e più di 2 milioni di spettatori! E’ dal 1970 che, ogni prima domenica di novembre (quest’anno il 4 novembre), sia atleti professionisti sia corridori amatoriali corrono attraverso i Five Boroughs, i cinque distretti di Manhattan.

Sono 42.195 i metri che vengono percorsi, partendo dal ponte di Verrazzano a Staten Island e terminando a Central Park dopo aver corso attraverso tutti e 5 i distretti.

 New York City Marathon

Volete partecipare come corridori alla maratona? Qui l’articolo che spiega come fare! 

Uno dei migliori punti di osservazione della maratona è quello nei pressi del traguardo (zona Central Park South) che vi permetterà di gioire insieme ai partecipanti per aver raggiunto il punto di arrivo!

 New York Marathon traguardo

 

GIORNO DEL RINGRAZIAMENTO

Il Thanksgiving Day è una delle festività più sentite in America e si festeggia il quarto giovedì di novembre. Quest’anno cadrà il 22 novembre! Si tratta di una celebrazione che ha origini molto antiche.. risale, infatti, al 1621 la prima festa del ringraziamento per esprimere gratitudine a Dio per il raccolto.

Come ogni festività, anche quella del ringraziamento, merita di essere vissuta a New York in quanto assume caratteristiche uniche e si satura dell’atmosfera magica della Grande Mela.

 

Sarete a New York in occasione del Ringraziamento?

Da non perdere: la Parata di Macy’s! Un vero tripudio di palloni gonfiabili, carri, bande musicali e ballerini che sfilano da Central Park West sulla 77esima strada fino a Macy’s. Ogni anno, la parata coinvolge più di 3 milioni di visitatori ed è trasmessa in diretta raggiungendo oltre 50 milioni di telespettatori. L’inizio della sfilata è previsto per le 9.00 del mattino ma già dalle 6.00 le persone si assicurano un buon posto lungo le strade. Dunque, il consiglio è quello di recarsi il prima possibile sul luogo. Un evento da non lasciarsi sfuggire!

 

 Macy's Thanksgiving Day Parade

Macy's Thanksgiving Day Parade

Ma le cose da fare per il Ringraziamento a New York sono molteplici… scopritele qui

 

BLACK FRIDAY

Il venerdì successivo al giorno del Ringraziamento, il Black Friday, segna l’inizio ufficiale dei saldi invernali e dà inizio al periodo degli acquisti natalizi. Questa tradizione nasce negli Stati Uniti e, soltanto, successivamente è esplosa nel resto del mondo coinvolgendo anche il mondo dell’online.

 

Black Friday New York 

Se vi trovate nella Grande Mela, non potete lasciarvi sfuggire l’occasione di dare il via al vostro shopping newyorkese! Qui una guida su come vivere il Black Friday a New York correlata da una lista dei negozi migliori per i vostri acquisti.

  

TREE-LIGHTING CEREMONY

Il giorno del Ringraziamento, insieme al Black Friday, decreta l’inizio di uno dei periodi più magici e suggestivi per visitare la Grande Mela: il Natale. New York si riempie, ancor di più, di luci e per le strade si respira un’incantevole atmosfera di festa che conferisce la gioia di osservare la città con gli occhi di un bambino.

 

Simbolo per eccellenza dell’apertura delle festività natalizie a New York è l’accensione dell’albero di Natale al Rockefeller Center, la cosiddetta Tree-Lighting Ceremony.

 

Tree Lighting Ceremony

Quest’anno, l’accensione è prevista per mercoledì 28 novembre e si terrà dalle ore 19.00 alle ore 21.00. Si tratta di un evento di grande portata che ogni anno viene trasmesso in diretta televisiva dalla NBC e seguito da milioni di telespettatori. Nell’attesa che l’albero si illumini con più di 50.000 luci a LED (8 km di luci!), sul palco si esibiscono grandi artisti (Beyoncé, Sting, Bocelli… sono solo alcuni dei nomi).

Assistere alla cerimonia è gratuito. Tuttavia, è necessario arrivare al Rockefeller Center con largo anticipo perché una volta che l’area si riempie viene chiusa al pubblico.

Non siete riusciti ad assistere all’accensione del maestoso albero del Rockefeller? Nessun problema! Potete osservarlo, in tutto il suo splendore, ogni giorno dalle 17.30 alle 23.30 dal giorno successivo all’accensione fino al 7 gennaio.

 

NATALE

Descrivere il Natale a New York è possibile con un solo aggettivo: unico! Tante le attività da non perdere. Qui ho stilato una lista delle 7 cose da fare durante il Natale nella Grande Mela.

Natale a New York

 

Volete immergervi fino in fondo nel magico clima del Natale? C’è un luogo che lo permette: il famoso quartiere di Dyker Heights, a Brooklyn. In questo quartiere, le magiche luminarie e gli incredibili addobbi natalizi diventano difficili da descrivere a parole.. bisogna solo viverle! Qui è possibile prenotare il tour delle luci di Dyker Heights.

 

Dyker Heights Luci 

 

CAPODANNO

Milioni di turisti giungono ogni anno a New York per celebrare il Capodanno. La Grande Mela, infatti, è meta ambita per festeggiare lo scoccare della mezzanotte che segna l’inizio di un nuovo anno!

Times Square, con la sua famosa sfera luminosa (la New Year’s Eve Ball) che scende a scandire i secondi che mancano alla mezzanotte, è simbolo del Capodanno newyorkese. Il consiglio è quello di arrivare pronti! Per questo motivo, ripropongo un’interessante guida su come prepararsi per il Capodanno di Times Square.

 

Capodanno a New York

 

Tuttavia, il Capodanno a New York non è soltanto Times Square: le attività e gli eventi a cui partecipare sono davvero tanti. Leggeteli qui

 

 

C’è qualcosa nell’aria di New York che rende il sonno inutile.

(Simone de Beauvoir)

 

 

 


Gli alberi di Natale a New York: i più belli in assoluto November 28 2017

Christopher Cammarano

Gli alberi di Natale a New York, per gli amanti del genere ma non solo, sono un vero splendore. Un qualcosa che ormai va al di là della tradizione e spesso diventa una vera e propria forma di arte adatta agli occhi di tutti. Quali sono gli alberi di Natale a New York più belli? 

Gli alberi di Natale a New York 

1. Rockfeller Center

from 47th to 51st Sts. between 5th & 6th Avenues

C'è poco da fare, nonostante la concorrenza sia tanta ad oggi non c'è nulla di paragonabile alla maestosità dell'albero del Rockfeller Center. Ogni anno centinaia di persone aspettano con trepidazione il momento in cui l'albero viene innalzato e poi illuminato e non gli si può dare di certo torto. 

Alberi di Natale a New York

 2. American Museum of Natural History

Central Park West at 79th Street

Da ormai 30 anni l'American Museum of Natural History (AMNH) celebra l'arrivo del natale con un albero interamente decorato con degli origami. Sicuramente un modo molto originale per decorare un albero ed anche riproducibile, se avete pazienza e un pò di dimestichezza, a casa propria. 

Alberi di Natale a New York

3. Metropolitan Museum of Art

1000 Fifth Avenue at 82nd Street

Al Metropolitan Museum of Art (MET) ogni anno viene presentato nella sala delle sculture medievali un magnifico albero di 6 metri decorato con angeli e cherubini alla cui base si trova uno splendido presepe. 

gli alberi di Natale a New York

4. Hotel Plaza

768 5th Ave, New York, NY 10019

In questo elenco degli alberi di Natale a New York non può mancare assolutamente quello dell'hotel Plaza. Complice sicuramente la stupenda hall dell'hotel, questo albero di natale è uno dei più belli ed eleganti di tutta la città e merita assolutamente una visita. 

Alberi di Natale a New York

5. NYSE

11 Wall Street New York, NY 10005

L'albero di natale del New York Stock Exchange è una tradizione che va avanti dal 1923 ed è ,di anno in anno, uno spettacolo vero e proprio. La cerimonia di accensione infatti inizia con performance che spesso includono gli Harlem Globetrotters e le Radio City Rockettes, una compagnia di balletto fondata nel lontano 1925.

Alberi di Natale a New York

6. Bryant Park

Near 6th Avenue between 40th and 42nd Streets

L'albero di natale del Bryant Park domina il Winter Village dai suoi 16 metri di altezza, decorato con più di 30.000 luci led e 3.000 decorazioni di ogni genere. Ogni anno durante la cerimonia di accensione dell'albero è possibile assistere a dei musical ed altri spettacoli. Inoltre sempre lì si trova una delle piste per pattinare su ghiaccio più belle di tutta New York. 

Alberi di Natale a New York

Tutti questi alberi di Natale a New York sono soltanto uno degli elementi che durante questo periodo dell'anno vi faranno vivere un vero e proprio sogno ad occhi aperti, ora non vi tocca che partire e vivere questa magia natalizia. 


La sfilata di Pasqua sulla Fifth Avenue. Ecco cosa c'è da sapere! April 02 2015

Domenica di Pasqua ci sarà la parata sulla Fifth Avenue. Quindi se siete a New York, non perdetevela. Inizia sulla 49ima e finisce sulla 57ima, praticamente la zona in cui si trova la cattedrale più bella di New York, quella di S. Patrick.

 

Si comincia alle 10 di mattina e si finisce alle 4 di pomeriggio. La specialità? I cappelli, i copricapo. Sono spettacolari, e rendono pittoresco il panorama urbano. Ora è tradizione e intrattenimento. Anche cani e gatti vengono vestiti per l'occasione. E’ un rito che continua a tenersi come nel passato. Ma prima, a metà dell’Ottocento, aveva un altro significato. Era un evento importante, nato un po' per caso.

 

Un secolo fa, quando non c’era la televisione, e la comunicazione di massa non era sviluppata, questo evento era importante come una sfilata di moda.  Dopo la messa, infatti, l’alta classe newyorkese passeggiava per le strade di New York, per sfoggiare un nuovo abito, o un nuovo cappello. E il popolo era lì, con la bocca aperta, e un po' di invidia, ad osservare, incuriosito, tutto questo sfarzo, mentre i sarti cercavano nuove idee. Perché gran parte di quei cappelli le signore li avevano comperati a Parigi, dove solo i ricchi potevano andare.

 

I modelli venivano importati direttamente dalla capitale della moda dell’epoca, o quanto meno ne erano una imitazione. Per capirci: quello che si vedeva durante questa sfilata sarebbe diventato di moda la stagione successiva.  Un evento religioso era quindi  un importante appuntamento mondano. Anche chi non aveva tanti soldi, per l'occasione tentava di comperarsi un nuovo vestito. Ora è diverso. Non ha il significato che ha in passato, ma i partecipanti si sfidano, come allora,  a colpi di cappelli bizzarri. Se ne avete uno, mostratelo anche voi.


Chi viene in estate non può perdersi la mostra dedicata ad Alice nel Paese delle Meraviglie February 16 2015

Le illustrazioni  originali di John Tenniel, del capolavoro "Alice nel paese delle meraviglie", saranno in esibizione temporanea presso The Morgan Library Museum, a partire dal 26 giugno prossimo.  

Io le trovo fantastiche, hanno una grandissima forza espressiva, d'altronde l'artista era noto per essere molto preciso nei dettagli. E infatti durante la fase di produzione sono stati numerosissimi  i litigi con lo scrittore Lewis Carrol. Litigi che dato ottimi frutti, visto il successo dell'opera pubblicata nel 1866.

ll libro alla fine è risultato essere un meccanismo perfetto in cui disegni e narrazione si sono impreziositi a vicenda, creando una narrazione fantastica che ancora oggi conquista l'immaginario delle giovani generazioni, anche perché riprodotta in diversi film.

Il costo del biglietto è 18 dollari, ma gratis per i bambini con età inferiore ai 13 anni. Dai 13 ai 16 si paga 12 dollari. Il venerdì dalle 19 alle 21 invece è gratis per tutti. 

Quest'ultima è l'immagine che preferisco. Per il viso rosso e arrabbiato della regina di cuori.

Dove si trova la Morgan Library, qui la mappa.