Notizie, curiosita',aneddoti, e fantasie su New York – tagged "da visitare" – ilmioviaggioanewyork

Autenticamente New York

Gli speakeasy: i bar segreti di New York October 20 2018

Avete mai sentito parlare di speakeasy? Il termine, che tradotto in italiano sta letteralmente per “parlar piano e con tranquillità”, evoca il periodo del proibizionismo (1920-1933) e l’esistenza di bar che vendevano illegalmente le bevande alcoliche. La legge vietava in maniera rigorosa sia il trasporto sia la vendita di alcolici in tutti gli Stati Uniti.

 

Epoca del Proibizionismo

 

Non tutti sanno che…
 … gli speakeasy esistono tuttora!

 

Immaginate qualcosa di più divertente che andare in giro per la Grande Mela alla scoperta di luoghi segreti?

C’è qualcosa di affascinante ed avvincente nello scoprire ciò che è nascosto e non palesemente manifesto, nel cercare qualcosa di cui la maggior parte delle persone ignora l’esistenza.

Se poi aggiungiamo il fatto che, in questi bar segreti, servano tra i migliori cocktails di New York, la curiosità prende in sopravvento così come la volontà di scoprirli.

Per calarvi nella magica atmosfera di questi locali, evocativi dell’epoca del proibizionismo, c’è un tour dedicato che vi farà sentire sulla vostra pelle l’emozione di tempi passati. Da non perdere!

 

Di seguito, ho stilato per voi una lista dei 7 migliori bar segreti di New York.

 

APOTHEKE

All’esterno vi sembrerà di trovarvi di fronte ad un tipico ristorante nel quartiere di Chinatown, il Gold Flower Restaurant. Niente di più falso! L’insegna di un’antica farmacia con la scritta “Chemist” rivela la verità.

 

Chemist Apotheke

 

Questo locale è nascosto all’interno della farmacia ed i barman, vestiti con i camici da alchimista, vi serviranno drink che hanno l’aspetto di vere e proprie pozioni magiche.

 

Apotheke New York

Bar segreto Apotheke a New York

 

E’ richiesta la prenotazione tramite mail. Vi verrà fornita una password da presentare all’ingresso. Qui trovate i contatti del locale e maggiori informazioni. 

 

THE BLIND BARBER

All’ingresso vi troverete in un vero e proprio barber shop, magari con il barbiere che taglia i capelli ad un cliente. Non fermatevi all’apparenza! Il Blind Barber sulla 10esima strada nasconde uno speakeasy in cui è possibile bere deliziosi drink.

 

Blind Barber New York

 

L’idea di questo bar nasce dalla consuetudine, durante il proibizionismo, di contrabbandare gli alcolici nei saloni dei barbieri. Il risultato è quello di un locale originale e tutto da scoprire. Per maggiori informazioni, vi consiglio di visitare il sito

 Speakeasy Blind Barber New York

 

THE BACK ROOM

Un vero e proprio salto nel proibizionismo degli anni 20! In questo locale la musica e l’ambientazione ricordano proprio quegli anni.

 

 The Back Room a New York

 

Si accede attraverso un cancello che riporta la scritta “The Lower East Side Toy Company". Ma, dietro un negozio di giocattoli, si nasconde un bar che vi riporterà indietro nel tempo. Il caminetto e i divani di velluto rossi contribuiscono a creare l’atmosfera di un’epoca passata. Come negli anni 20, i drink vengono serviti in tazze da tè e le bottiglie sono avvolte in sacchetti di carta così da passare inosservate!

 

Il bar segreto The Back Room a New York

 

  

PLEASE DON'T TELL

Accedere in un locale da una cabina telefonica… è possibile!

 

 Cabina telefonica per entrare al PDT

 

Vi basterà entrare all’interno del fast food Crif Dogs nell’East Village, andare in fondo al locale e trovare il telefono rosso. Digitando il numero 1 tramite la cornetta, si aprirà la porta segreta che vi catapulterà in un elegante bar che mai vi aspettereste.

 

Please Don't Tell a New York 

 

Potrete assaporare drink che celebrano gli anni 20 ed il periodo del proibizionismo. Ad esempio, il Cutty Sark, whisky scozzese creato nel 1923!

 

BATHTUB GIN

Sulla nona strada, dietro la Stone Street Coffee Company, si trova questo speakeasy. Ad indicarlo, una luce rossa su una porta al di là della quale si nasconde un locale ambientato in un' epoca ormai lontana.

 

Bathtub Gin a New York 

Il nome del locale è dovuto alla suggestiva vasca collocata al centro del bar e che conferisce una singolare atmosfera. Sul sito, è possibile prenotare un tavolo. 

 

RAINES LAW ROOM

L’atmosfera è quella di uno studio legale ma, in realtà, si tratta di un locale esclusivo ed elegante in cui consumare ottimi cocktails. Il Raines Law Room si trova all’interno del Flatiron District.

 

Raines Law Room a New York

 

Volete andarci? E’ richiesta una prenotazione tramite email. All'arrivo vi basterà suonare il campanello per accedere al locale

  

ANGEL’S SHARE

Questo speakeasy è nascosto dietro una porta anonima al secondo piano del Village Yokocho, ristorante giapponese dell’East Village. L’ambiente è magico e come, altri locali di questo tipo, evoca l’atmosfera di un bar clandestino.

 

 Il bar segreto Angel's Share a New York

 

"Il proibizionismo non ci ha dato nulla, se non problemi" 

 - Al Capone -


New York: eventi e festività da non perdere nei prossimi mesi October 14 2018

New York è una metropoli dai mille volti e dalle mille sfaccettature in grado di offrire stimoli ed impulsi sempre nuovi. Proprio così, la Grande Mela non stanca mai!

Raccoglie in sé culture, nazionalità, religioni e stili di vita differenti che convivono e affascinano migliaia di turisti ogni giorno.

Siete prossimi a visitare New York nei prossimi mesi?

Ho stilato per voi una lista delle principali festività e degli immancabili eventi che si susseguiranno nei prossimi mesi. Da ottobre, mese in cui la città si riempie dei profumi e dei colori tipici dell’autunno, fino ad arrivare a dicembre, periodo in cui Ny si illumina e riflette la magia del Natale.

 

COLUMBUS DAY

E' un evento importante anche se ultimamente ha perso un po' di fascino. E' stato celebrato lo scorso 12 ottobre e l'ho inserito lo stesso negli eventi importanti di ottobre.

E’ la festività che celebra il legame storico tra l’Italia e l’America ricordando il momento in cui, il 12 ottobre 1942, Cristoforo Colombo sbarcò per la prima volta in America. Il Columbus Day si festeggia il secondo lunedì di ottobre ed è un evento di grande portata, séguito non solo dalla comunità italo-americana ma da tutto il Paese.

Da non perdere: la Columbus Day Parade, la parata organizzata sulla Fifth Avenue (dalla 44esima alla 72esima strada) che vede la partecipazione di oltre 30.000 persone. Carri, bande in festa e tanto folklore sfilano per le strade della Grande Mela, dando sfoggio dell’orgoglio italiano. 

 

Columbus Day Parade

 Carro Columbus Day Parade

Molto sentita è la cerimonia di deposizione della corona di fiori ai piedi del monumento a Cristoforo Colombo che domina il Columbus Circle. La finalità è quella di omaggiare lo storico viaggio compiuto da Colombo e da coloro che, per secoli, hanno contribuito ad arricchire con il patrimonio italiano New York e gli Stati Uniti.

Per approfondire le informazioni su questa vivace e folkloristica festa, vi rimando all’articolo dedicato al Columbus Day. 

 

HALLOWEEN

Come ogni anno, il 31 ottobre, ricorre questa festività che inizia a trasformare la città di New York già dai giorni precedenti e che viene celebrata attraverso molteplici eventi.

Halloween a New York è un’esperienza unica e, quindi, molto diversa da quella che abbiamo imparato a conoscere e ad adattare al nostro contesto.

 Halloween a New York

Avete mai assistito ad una mostra di zucche? A New York potete farlo! Come ogni anno, l’Orto Botanico di New York (2900 Southern Boulevard, Bronx) organizza il Giant Pumpkin Weekend, una vera e propria mostra di zucche dove potrete divertirvi a scattare foto e ad ammirare zucche di diverse dimensioni.

Anche quest’anno sono andato alla ricerca della perfetta zucca per Halloween. Guarda il video!

 

Giant Pumpkins Weekend

 

Da non perdere:

  • Village Halloween Parade, la parata notturna più grande al mondo dedicata ad Halloween. La sfilata si svolge nel quartiere di Greenwich Village a Manhattan dalle ore 19.00 alle ore 23.00 circa del 31 ottobre. Come si può partecipare? E’ sufficiente presentarsi in costume ed unirsi alle oltre 50.000 persone pronte a sfilare per la Sixth Avenue! Se, invece, si vuole solo assistere alla parata, il consiglio è di arrivare prima per non perdere i posti migliori.

 Village Halloween Parade

 

  • Halloween Pumpkin Flotilla, il 30 ottobre a Central Park all’incirca 50 zucche vengono posizionate sulle piattaforme galleggianti del parco. Spettacolo che merita di essere fotografato! Per l’occasione, è prevista anche una parata all’interno del parco.

 

Halloween Pumpkin Flotilla

Qui trovate un articolo sulle 5 cose da fare a New York per Halloween. Da leggere!

  

MARATONA DI NEW YORK

La New York City Marathon è la maratona più famosa al mondo e quella che conta il maggior numero di partecipanti: oltre 55.000 corridori e più di 2 milioni di spettatori! E’ dal 1970 che, ogni prima domenica di novembre (quest’anno il 4 novembre), sia atleti professionisti sia corridori amatoriali corrono attraverso i Five Boroughs, i cinque distretti di Manhattan.

Sono 42.195 i metri che vengono percorsi, partendo dal ponte di Verrazzano a Staten Island e terminando a Central Park dopo aver corso attraverso tutti e 5 i distretti.

 New York City Marathon

Volete partecipare come corridori alla maratona? Qui l’articolo che spiega come fare! 

Uno dei migliori punti di osservazione della maratona è quello nei pressi del traguardo (zona Central Park South) che vi permetterà di gioire insieme ai partecipanti per aver raggiunto il punto di arrivo!

 New York Marathon traguardo

 

GIORNO DEL RINGRAZIAMENTO

Il Thanksgiving Day è una delle festività più sentite in America e si festeggia il quarto giovedì di novembre. Quest’anno cadrà il 22 novembre! Si tratta di una celebrazione che ha origini molto antiche.. risale, infatti, al 1621 la prima festa del ringraziamento per esprimere gratitudine a Dio per il raccolto.

Come ogni festività, anche quella del ringraziamento, merita di essere vissuta a New York in quanto assume caratteristiche uniche e si satura dell’atmosfera magica della Grande Mela.

 

Sarete a New York in occasione del Ringraziamento?

Da non perdere: la Parata di Macy’s! Un vero tripudio di palloni gonfiabili, carri, bande musicali e ballerini che sfilano da Central Park West sulla 77esima strada fino a Macy’s. Ogni anno, la parata coinvolge più di 3 milioni di visitatori ed è trasmessa in diretta raggiungendo oltre 50 milioni di telespettatori. L’inizio della sfilata è previsto per le 9.00 del mattino ma già dalle 6.00 le persone si assicurano un buon posto lungo le strade. Dunque, il consiglio è quello di recarsi il prima possibile sul luogo. Un evento da non lasciarsi sfuggire!

 

 Macy's Thanksgiving Day Parade

Macy's Thanksgiving Day Parade

Ma le cose da fare per il Ringraziamento a New York sono molteplici… scopritele qui

 

BLACK FRIDAY

Il venerdì successivo al giorno del Ringraziamento, il Black Friday, segna l’inizio ufficiale dei saldi invernali e dà inizio al periodo degli acquisti natalizi. Questa tradizione nasce negli Stati Uniti e, soltanto, successivamente è esplosa nel resto del mondo coinvolgendo anche il mondo dell’online.

 

Black Friday New York 

Se vi trovate nella Grande Mela, non potete lasciarvi sfuggire l’occasione di dare il via al vostro shopping newyorkese! Qui una guida su come vivere il Black Friday a New York correlata da una lista dei negozi migliori per i vostri acquisti.

  

TREE-LIGHTING CEREMONY

Il giorno del Ringraziamento, insieme al Black Friday, decreta l’inizio di uno dei periodi più magici e suggestivi per visitare la Grande Mela: il Natale. New York si riempie, ancor di più, di luci e per le strade si respira un’incantevole atmosfera di festa che conferisce la gioia di osservare la città con gli occhi di un bambino.

 

Simbolo per eccellenza dell’apertura delle festività natalizie a New York è l’accensione dell’albero di Natale al Rockefeller Center, la cosiddetta Tree-Lighting Ceremony.

 

Tree Lighting Ceremony

Quest’anno, l’accensione è prevista per mercoledì 28 novembre e si terrà dalle ore 19.00 alle ore 21.00. Si tratta di un evento di grande portata che ogni anno viene trasmesso in diretta televisiva dalla NBC e seguito da milioni di telespettatori. Nell’attesa che l’albero si illumini con più di 50.000 luci a LED (8 km di luci!), sul palco si esibiscono grandi artisti (Beyoncé, Sting, Bocelli… sono solo alcuni dei nomi).

Assistere alla cerimonia è gratuito. Tuttavia, è necessario arrivare al Rockefeller Center con largo anticipo perché una volta che l’area si riempie viene chiusa al pubblico.

Non siete riusciti ad assistere all’accensione del maestoso albero del Rockefeller? Nessun problema! Potete osservarlo, in tutto il suo splendore, ogni giorno dalle 17.30 alle 23.30 dal giorno successivo all’accensione fino al 7 gennaio.

 

NATALE

Descrivere il Natale a New York è possibile con un solo aggettivo: unico! Tante le attività da non perdere. Qui ho stilato una lista delle 7 cose da fare durante il Natale nella Grande Mela.

Natale a New York

 

Volete immergervi fino in fondo nel magico clima del Natale? C’è un luogo che lo permette: il famoso quartiere di Dyker Heights, a Brooklyn. In questo quartiere, le magiche luminarie e gli incredibili addobbi natalizi diventano difficili da descrivere a parole.. bisogna solo viverle! Qui è possibile prenotare il tour delle luci di Dyker Heights.

 

Dyker Heights Luci 

 

CAPODANNO

Milioni di turisti giungono ogni anno a New York per celebrare il Capodanno. La Grande Mela, infatti, è meta ambita per festeggiare lo scoccare della mezzanotte che segna l’inizio di un nuovo anno!

Times Square, con la sua famosa sfera luminosa (la New Year’s Eve Ball) che scende a scandire i secondi che mancano alla mezzanotte, è simbolo del Capodanno newyorkese. Il consiglio è quello di arrivare pronti! Per questo motivo, ripropongo un’interessante guida su come prepararsi per il Capodanno di Times Square.

 

Capodanno a New York

 

Tuttavia, il Capodanno a New York non è soltanto Times Square: le attività e gli eventi a cui partecipare sono davvero tanti. Leggeteli qui

 

 

C’è qualcosa nell’aria di New York che rende il sonno inutile.

(Simone de Beauvoir)

 

 

 


Gli alberi di Natale a New York: i più belli in assoluto November 28 2017

Christopher Cammarano

Gli alberi di Natale a New York, per gli amanti del genere ma non solo, sono un vero splendore. Un qualcosa che ormai va al di là della tradizione e spesso diventa una vera e propria forma di arte adatta agli occhi di tutti. Quali sono gli alberi di Natale a New York più belli? 

Gli alberi di Natale a New York 

1. Rockfeller Center

from 47th to 51st Sts. between 5th & 6th Avenues

C'è poco da fare, nonostante la concorrenza sia tanta ad oggi non c'è nulla di paragonabile alla maestosità dell'albero del Rockfeller Center. Ogni anno centinaia di persone aspettano con trepidazione il momento in cui l'albero viene innalzato e poi illuminato e non gli si può dare di certo torto. 

Alberi di Natale a New York

 2. American Museum of Natural History

Central Park West at 79th Street

Da ormai 30 anni l'American Museum of Natural History (AMNH) celebra l'arrivo del natale con un albero interamente decorato con degli origami. Sicuramente un modo molto originale per decorare un albero ed anche riproducibile, se avete pazienza e un pò di dimestichezza, a casa propria. 

Alberi di Natale a New York

3. Metropolitan Museum of Art

1000 Fifth Avenue at 82nd Street

Al Metropolitan Museum of Art (MET) ogni anno viene presentato nella sala delle sculture medievali un magnifico albero di 6 metri decorato con angeli e cherubini alla cui base si trova uno splendido presepe. 

gli alberi di Natale a New York

4. Hotel Plaza

768 5th Ave, New York, NY 10019

In questo elenco degli alberi di Natale a New York non può mancare assolutamente quello dell'hotel Plaza. Complice sicuramente la stupenda hall dell'hotel, questo albero di natale è uno dei più belli ed eleganti di tutta la città e merita assolutamente una visita. 

Alberi di Natale a New York

5. NYSE

11 Wall Street New York, NY 10005

L'albero di natale del New York Stock Exchange è una tradizione che va avanti dal 1923 ed è ,di anno in anno, uno spettacolo vero e proprio. La cerimonia di accensione infatti inizia con performance che spesso includono gli Harlem Globetrotters e le Radio City Rockettes, una compagnia di balletto fondata nel lontano 1925.

Alberi di Natale a New York

6. Bryant Park

Near 6th Avenue between 40th and 42nd Streets

L'albero di natale del Bryant Park domina il Winter Village dai suoi 16 metri di altezza, decorato con più di 30.000 luci led e 3.000 decorazioni di ogni genere. Ogni anno durante la cerimonia di accensione dell'albero è possibile assistere a dei musical ed altri spettacoli. Inoltre sempre lì si trova una delle piste per pattinare su ghiaccio più belle di tutta New York. 

Alberi di Natale a New York

Tutti questi alberi di Natale a New York sono soltanto uno degli elementi che durante questo periodo dell'anno vi faranno vivere un vero e proprio sogno ad occhi aperti, ora non vi tocca che partire e vivere questa magia natalizia. 


La sfilata di Pasqua sulla Fifth Avenue. Ecco cosa c'è da sapere! April 02 2015

Domenica di Pasqua ci sarà la parata sulla Fifth Avenue. Quindi se siete a New York, non perdetevela. Inizia sulla 49ima e finisce sulla 57ima, praticamente la zona in cui si trova la cattedrale più bella di New York, quella di S. Patrick.

 

Si comincia alle 10 di mattina e si finisce alle 4 di pomeriggio. La specialità? I cappelli, i copricapo. Sono spettacolari, e rendono pittoresco il panorama urbano. Ora è tradizione e intrattenimento. Anche cani e gatti vengono vestiti per l'occasione. E’ un rito che continua a tenersi come nel passato. Ma prima, a metà dell’Ottocento, aveva un altro significato. Era un evento importante, nato un po' per caso.

 

Un secolo fa, quando non c’era la televisione, e la comunicazione di massa non era sviluppata, questo evento era importante come una sfilata di moda.  Dopo la messa, infatti, l’alta classe newyorkese passeggiava per le strade di New York, per sfoggiare un nuovo abito, o un nuovo cappello. E il popolo era lì, con la bocca aperta, e un po' di invidia, ad osservare, incuriosito, tutto questo sfarzo, mentre i sarti cercavano nuove idee. Perché gran parte di quei cappelli le signore li avevano comperati a Parigi, dove solo i ricchi potevano andare.

 

I modelli venivano importati direttamente dalla capitale della moda dell’epoca, o quanto meno ne erano una imitazione. Per capirci: quello che si vedeva durante questa sfilata sarebbe diventato di moda la stagione successiva.  Un evento religioso era quindi  un importante appuntamento mondano. Anche chi non aveva tanti soldi, per l'occasione tentava di comperarsi un nuovo vestito. Ora è diverso. Non ha il significato che ha in passato, ma i partecipanti si sfidano, come allora,  a colpi di cappelli bizzarri. Se ne avete uno, mostratelo anche voi.


Chi viene in estate non può perdersi la mostra dedicata ad Alice nel Paese delle Meraviglie February 16 2015

Le illustrazioni  originali di John Tenniel, del capolavoro "Alice nel paese delle meraviglie", saranno in esibizione temporanea presso The Morgan Library Museum, a partire dal 26 giugno prossimo.  

Io le trovo fantastiche, hanno una grandissima forza espressiva, d'altronde l'artista era noto per essere molto preciso nei dettagli. E infatti durante la fase di produzione sono stati numerosissimi  i litigi con lo scrittore Lewis Carrol. Litigi che dato ottimi frutti, visto il successo dell'opera pubblicata nel 1866.

ll libro alla fine è risultato essere un meccanismo perfetto in cui disegni e narrazione si sono impreziositi a vicenda, creando una narrazione fantastica che ancora oggi conquista l'immaginario delle giovani generazioni, anche perché riprodotta in diversi film.

Il costo del biglietto è 18 dollari, ma gratis per i bambini con età inferiore ai 13 anni. Dai 13 ai 16 si paga 12 dollari. Il venerdì dalle 19 alle 21 invece è gratis per tutti. 

Quest'ultima è l'immagine che preferisco. Per il viso rosso e arrabbiato della regina di cuori.

Dove si trova la Morgan Library, qui la mappa.