Notizie, curiosita',aneddoti, e fantasie su New York – tagged "eventi" – ilmioviaggioanewyork

Autenticamente New York

Eventi di ottobre: il New York Comic Con September 30 2019

Siete appassionati di fumetti, manga e cosplay? Allora non potete perdervi il New York Comic Con che, come ogni anno, viene organizzato nella Grande Mela in questo periodo.

Si tratta di una grande fiera dedicata a tutto ciò che ruota intorno al mondo dei fumetti, videogames, manga, anime, etc. Un evento imperdibile e che attrae appassionati del genere da ogni parte del mondo.

Quest’anno, nel 2019, il New York Comic Con si svolgerà dal 3 al 6 ottobre. La fiera sarà ospitata all’interno del Javits Center, ovvero il centro congressi collocato in Eleventh Avenue, tra la 34a e la 40a strada, a Hell's Kitchen

New York Comic Con

Se vi trovate a New York può essere l’occasione per indossare i panni del vostro supereroe preferito e partecipare alle diverse attività previste per l’evento. Inoltre, avrete l’opportunità di incontrare fumettisti e ospiti di fama internazionale, creatori di anime giapponesi e pluripremiati artisti comici. Un vero sogno per gli amanti dei fumetti! 

New York Comic Con

Il New York Comic Con viene organizzato a partire dal 2006 e, da allora, il successo della fiera è cresciuto in maniera esponenziale di anno in anno. Oggi è un punto di riferimento nel settore e attrae ogni anno non solo famosi fumettisti ma personaggi del mondo dello spettacolo, giornalisti e personalità di spicco nel panorama internazionale.

Tra gli ospiti di quest’anno gli attori Tom Hiddleston e Paul Rudd, i fumettisti Aaron Kuder e Aaron Alexovich, gli autori Adam Silvera e Alex White e tanti altri. Cliccate qui per visionarli tutti.

Dunque, la partecipazione al New York Comic Con vi permetterà, tra le tante cose, di:

  • acquistare fumetti, oggetti da collezione e articoli di merchandising negli appositi spazi. Per i collezionisti è il paradiso. Essi, infatti, potranno trovare sia stampe rare del passato sia le ultime novità del settore.
  • assistere a conferenze sul mondo del cinema e delle serie televisive.
  • accedere alle anteprime.
  • incontrare i propri idoli e gli ospiti di fama internazionale.
  • condividere le proprie passioni con persone che hanno gli stessi interessi.

New York Comic Con

L’edizione di quest’anno includerà:

  • il panel e la proiezione dell’adattamento di Watchmen da parte di Damon Lindelof.
  • il panel con il cast della nuova serie Star Trek: Picard.
  • il panel della serie Angel (lo spin-off di Buffy l'ammazzavampiri), come tributo per il suo ventesimo anniversario.
  • la premiere della serie di Netflix Daybreak.

In generale, le proiezioni e i panel durante il New York Comic Con sono davvero tanti. Cliccando qui, potrete vedere la lunga lista. 

New York Comic Con

Per entrare alla fiera è necessario acquistare il badge dell’evento. Cliccate qui per comprarlo direttamente online nel sito dedicato alla fiera. I posti si esauriscono molto in fretta, proprio per questo motivo vi consiglio di non pensarci troppo se siete interessati.

Il prezzo di ciascun biglietto (per l’ingresso giornaliero) parte dai 55 dollari e, nel caso in cui i biglietti per il giorno desiderato non fossero più disponibili, è comunque possibile tramite il sito lyte.com richiedere un biglietto inserendo la propria mail e sperare che torni disponibile. Per i bambini di età pari o inferiore ai 5 anni, l’ingresso è gratuito.

Di seguito, gli orari del New York Comic Con 2019:

  • giovedì 3 ottobre dalle ore 10:00 alle ore 19:00
  • venerdì 4 ottobre dalle ore 10:00 alle ore 19:00
  • sabato 5 ottobre dalle ore 10:00 alle ore 19:00
  • domenica 6 ottobre dalle ore 10:00 alle ore 17:00

La Summer Streets di New York July 26 2019

Ad Agosto, torna a New York il più grande evento del suo genere negli Stati Uniti per celebrare lo spazio pubblico: la Summer Streets 2019

Per 3 sabati consecutivi, e più precisamente il 3, il 10 ed il 17 agosto, tornerà a New York la Summer Streets.
Circa 7 miglia (ovvero circa 11 Km) di strada, dal ponte di Brooklyn al Central Park saranno vietate a qualsiasi mezzo di trasporto a motore.

Summer streets New YorkCredit Marianne W.

Tale manifestazione viene organizzata ormai da diversi anni dal Dipartimento dei Trasporti di New York, sul modello di altri eventi simili come la Ciclovia di Bogotà, in Colombia o la Paris Plage, in Francia.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare ed incoraggiare i cittadini all’uso di mezzi di trasporto sostenibili e non solo. Infatti, altro scopo è quello di promuovere uno stile di vita più salutare, creando una città più a misura d’uomo.

A tale scopo lo stesso Dipartimento dei Trasporti stringe ogni anno diverse partnership per garantire lo svolgimento delle più svariate attività, cui i cittadini possono partecipare in modo assolutamente gratuito.

Stand gratuiti per l'acqua summer streetsCredit Marianne W.

L’orario di svolgimento dell’evento in tutte e tre le date sarà tra le 7:00 di mattina e le 13:00.

Sono previste non solo performance legate allo sport ed al fitness per qualsiasi età e condizione fisica ed atletica, ma anche eventi culturali, artistici e musicali ed attività per famiglie e bambini.

Lungo tutto il percorso che dal Central Park, corre lungo Park Avenue, attraversa Lafayette Street e giunge fino al Ponte di Brooklyn, sono previsti 5 punti di sosta.
Ognuno di questi punti prevede lo svolgimento di particolari attività nelle tre differenti giornate della manifestazione:


- Uptown Rest Stop (indirizzo e principale attività: 51st Street and Park Avenue, Children’s Corner: Play Free)


- Midtown Rest Stop (inidirizzo e principale attività: 25th Street and Park Avenue, City PicNic: Sample Free)


- Astor Place Rest Stop (inidirizzo e principale attività: Astor Place and Lafayette Street, Dance Festival: Watch Free)


- SoHo Rest Stop (inidirizzo e principale attività: Spring Street and Lafayette Street, Rock Wall & Fitness Zone: Workout Free)


- Foley Square Rest Stop (inidirizzo e principale attività: Centre Street and Lafayette Street, ZipLine & Sports Zone: Fly Free)

 Punti svolgimento attività Summer Streets

Data la grande affluenza di persone che vi partecipa ogni anno (basti pensare che solo lo scorso anno i partecipanti sono stati circa 300.000), il mio consiglio è quello di avviarsi per tempo per essere sicuri di poter partecipare alle attività che più interessano.

Ad esempio, per chi volesse partecipare, nella mattinata del 3 Agosto l’istruttrice di yoga e fisioterapista internazionale, Lara Heimann, ha organizzato una lezione di yoga all’aperto a Foley Square (con ingresso sul marciapiede est di Lafayette Street a Worth Street) per battere il record del Guinness dei primati di 399 persone che eseguono una verticale contemporaneamente. La pre-registrazione è consigliata ma non obbligatoria. I primi 400 ospiti che effettueranno il check-in quel giorno in loco, riceveranno un regalo commemorativo.

Lezione di fitness all'aperto durante la Summer Streets
Credit Vineet S.

La zona è centrale e dunque ben collegata e facilmente raggiungibile con la metropolitana attraverso le linee 4, 5 e 6 oppure in bicicletta.

Per chi abita più distante è anche possibile prendere diversi treni: il Metro-North fino alla 125th Street, oppure la LIRR fino all’Atlantic Terminal nel centro di Brooklyn, o la NJ Transit fino a Penn Station. In ogni caso sarà poi necessario effettuare un tratto di strada a piedi (o in bicicletta per chi ne avesse una), per raggiungere la meta.

biciclette per le strade di New York durante la Summer Streets
Credit Caitlin C.

Oppure per chi ha necessità, può raggiungere la zona in auto e parcheggiarla nelle strade laterali dell’evento o in uno dei numerosi garage a pagamento. Anche se l’organizzazione, dato lo scopo della manifestazione, invita sempre i cittadini a sfruttare i mezzi di trasporto pubblici.


Quartieri di New York: Harlem July 23 2019

Quartiere che si trova nella zona nord dell’isola di Manhattan, Harlem è un luogo simbolo della cultura afroamericana negli Stati Uniti, ed offre diversi motivi di interesse, come i teatri, i musei e le chiese in cui è possibile ascoltare i famosi cori gospel.

Denominata Nieuw Harlem dagli olandesi, che si insediarono per primi in quella zona, è stata rinominata semplicemente Harlem con l’arrivo degli inglesi, diventando il quartiere afroamericano per eccellenza solo agli inizi del ‘900.

Brownstones Harlem

Dopo la guerra e fino agli anni ’90 Harlem divenne famoso per essere un quartiere malfamato e con un alto tasso di criminalità. Tutto ciò fu la conseguenza della marginalizzazione dell’area a causa di un dilagante razzismo, poiché la maggior parte degli abitanti erano afroamericani. Quindi, si verificò un aumento della disoccupazione e della povertà. Aumentarono le attività criminali, legate anche all’espansione del consumo di droga di quegli anni.

Ma Harlem è stato anche la culla del Jazz, a partire dagli anni ’20 ed uno dei punti di riferimento per la nascita di movimenti per la lotta a sostegno dei diritti civili.

Oggi, dopo un periodo buio, è rifiorito, diventando un quartiere ricco di luoghi di interesse ed eventi

Per visitare il meglio che questo fantastico quartiere ha da offrire, potete prenotare qui il nostro tour.

 

Cosa visitare:

Apollo Theater

Fondato nel 1860, è il teatro in cui si sono esibiti ed hanno iniziato la loro carriera molti dei più grandi artisti afroamericani, da Ella Fitzgerald a James Brown, Aretha Franklin, Stevie Wonder, i Jackson 5 e tantissimi altri. E sul pavimento antistante la struttura è possibile vedere le stelle con i nomi di tutti i grandi artisti che sono saliti su quel palco.
Ancora oggi rappresenta una delle maggiori attrazioni del quartiere, ed è possibile assistere ai vari spettacoli, tra i quali il più famoso è sicuramente l’Amateur Night. E’ uno spettacolo che si tiene ogni mercoledì (inizia alle 19:30), in cui si esibiscono artisti emergenti di vario tipo come cantanti, ballerini o comici, e durante il quale è il pubblico a fare da giuria e a decretare il vincitore in base alla quantità di applausi ricevuti.

Apollo Theater

Schomburg Center

Il nome completo è “Schomburg Center for Research in Black Culture”, ovvero il Centro di ricerca Schomburg per la cultura nera ed è un centro di ricerca avanzato sugli studi dell'identità africana nel mondo.
Aperto nel 1925, al suo interno è possibile ritrovare più di 10 milioni di materiali tra oggetti, libri, fotografie, registrazioni audio, artefatti e tanto altro, legati alla cultura afroamericana.
Periodicamente vengono anche organizzate mostre tematiche. Il tutto ad accesso libero.

Studio Museum

Questo museo aperto sul finire degli anni ’60, ha una particolare valenza simbolica. Infatti, al suo interno sono esposte solo opere d’arte contemporanea di artisti afroamericani dei due secoli precedenti e opere di artisti emergenti.
Il museo ha inoltre un’area dedicata alle mostre permanenti ed una alle esposizioni temporanee.

Studio Museum

El Museo del Barrio

E’ un museo interamente dedicato alla cultura e all’arte Latinoamericana.
Al suo interno è possibile trovare artefatti, dipinti, sculture ed istallazioni di diversi artisti portoricani, caraibici e dell’America del sud.
Inoltre ospita spesso festival culturali, programmi educativi per i più giovani e conferenze per favorire il dialogo e l’integrazione culturale.
Si trova nella zona est di Harlem, in cui circa il 50% dei residenti ha origini sudamericane.

Malcolm Shabazz Harlem Market “African Market”

In questo mercato è possibile trovare una miriade di oggetti africani: bonghi, orecchini, vestiti fatti a mano, statue in legno, borse, tessuti colorati.. non mancano le boutique di parrucchieri che fanno treccine.
Siamo sempre ad Harlem, tra la 116th Street e Malcolm X Blvd, ma si respira un’aria d’Africa Occidentale. L'area è definita come Little Senegal, e passeggiando per queste strade vi può capitare di sentire parlare in francese o anche in lingua Wolof.

Malcolm Shabazz Harlem Market “African Market”

National Jazz Museum

Una visita che suggerisco assolutamente per tutti gli amanti del Jazz. In questo piccolo museo legato alla fondazione Smithsonian, sarà possibile ascoltare registrazioni delle prime performance dei primi jazzisti che non è possibile trovare altrove.
E’ inoltre possibile assistere a conferenze, discussioni ed esibizioni dal vivo.
Una tappa irrinunciabile per gli appassionati del genere.

Abyssinian Baptist Church

Una bellissima chiesa in stile neogotico, esteticamente molto più accattivante delle altre chiese della zona.
Ha ospitato uno dei più famosi attivisti della lotta ai diritti civili in America: il reverendo Adam Clayton Powell Jr.
Al suo interno è possibile partecipare alle messe ed ascoltare uno dei più bei cori gospel, anche se la sua reputazione l’ha portata ad essere eccessivamente turistica. Ecco perché se volete godervi al meglio un coro gospel è meglio scegliere delle chiese meno caotiche.

Abyssinian Baptist Church

 

Eventi:

Harlem Week

Uno degli eventi più importanti che si svolgono nel quartiere è l’Harlem Week.
Nonostante il nome, questa manifestazione dura all’incirca un mese, dall’ultima settimana di luglio, all’ultima settimana di agosto.
Quest’anno si svolgerà dal 28 luglio al 24 agosto, e si festeggerà il 45esimo anniversario.
Come sempre saranno previsti decine di eventi musicali, culturali, esibizioni di danza e sportive, attività per i più piccoli e tanto altro ancora.

Annual Christmas Show

Altro evento molto sentito è l’Annual Christmas Show. E’ uno spettacolo di carattere familiare realizzato nel periodo natalizio dalla Harlem School of the Arts.         

Schomburg Center for Research in Black Culture                                         

First Fridays at the Schomburg Centre

Molto interessanti sono i First Fridays, organizzati presso lo Schomburg Centre. Eventi che si tengono i primi venerdì del mese, ognuno relativo ad una tematica diversa (il prossimo evento dal titolo “House Music Edition Honoring Larry Levan” si terrà il 2 agosto).

Eventi della Harlem Art Alliance

Numerosi sono anche gli eventi organizzati dalla Harlem Art Alliance, un’organizzazione che si prefigge lo scopo di aiutare la crescita e lo sviluppo di artisti ed organizzazioni artistiche della zona. Proprio per questo hanno un calendario ricco di spettacoli teatrali e di danza, spesso anche gratuiti o comunque molto economici.

 

Dove mangiare:

Sylvia’s

Aperto nel 1962 è uno dei posti dove potrete assaggiare il vero soul food. Consiglio assolutamente di prendere il pollo fritto, i Mac and Cheese ed i waffles. L’atmosfera del posto vi permetterà di sentirvi immersi nell’autentica Harlem. Proprio per questo, probabilmente è uno dei ristoranti più frequentati dai vip, specialmente afroamericani.

Sylvia’s restaurant

Charles Country Pan fried Chicken

Ristorante essenziale, non molto grande all’interno, quindi vi consiglio di non andarci in orari di punta.
Potrete deliziarvi con un fantastico pollo fritto (la carne è davvero molto tenera) avvolto in una pastella saporita come nelle migliori cucine casalinghe.

Red Rooster Harlem

Situato nel cuore di Harlem, lo chef Marcus Samuelsson offre una cucina che mescola i piatti della tradizione americana con le diverse tradizioni culinarie del quartiere. Se siete amanti della cucina fusion, vi consiglio di provarlo.                                         


Aprile a New York: gli eventi da non perdere April 03 2019

Aprile è il mese in cui si entra nel vivo della primavera newyorkese. Per questo motivo, è un ottimo periodo per visitare la grande mela. La metropoli si riempie dei colori e dei profumi primaverili e ciò contribuisce ad esaltare ancor di più la sua bellezza. Le giornate si allungano e il freddo dell’inverno è ormai un ricordo.

Le temperature, pur essendo imprevedibili, iniziano a divenire più miti e la massima raggiunge anche i 18-20 gradi circa, soprattutto a fine mese. In ogni caso, se visitate la città in questo periodo, vi consiglio di tener presente che le temperature variano molto nel corso della giornata. Potrete ritrovarvi ad uscire la mattina presto con una temperatura di 4-5 gradi e arrivare all’ora di pranzo in cui si superano i 18 gradi... Per questa ragione, la miglior cosa è attrezzarsi con capi di abbigliamento sia invernali sia estivi e vestirsi a strati, senza dimenticare l’ombrello!

In genere, aprile non è considerato un periodo di alta stagione e i prezzi di un viaggio nella grande mela sono piuttosto vantaggiosi, ad eccezione della settimana di Pasqua che quest’anno cadrà il 21 del mese. La città non è troppo affollata e potrete godervi le principali attrazioni senza fare file eccessive. A tal proposito, vi consiglio il CityPass, l’abbonamento che vi permetterà di usufruire degli ingressi preferenziali. Per acquistarlo, cliccate qui.

Brooklyn Botanical Garden

Per scoprire gli eventi più importanti organizzati a New York nel mese di aprile, continuate a leggere!

 

International Pillow Fight Day

6 aprile 2019

Divertirsi in una lotta a cuscinate nel cuore di New York.. non è un sogno da bambini ma realtà! La giornata mondiale della lotta coi cuscini, l’International Pillow Fight Day, viene organizzata in diverse città, tra cui anche la grande mela, e attrae ogni anno tantissimi turisti e non.

International Pillow Fight Day 

Solitamente questo evento, fuori dal comune, si svolge nei primi giorni di Aprile e quest’anno, nel 2019, la data prevista è sabato 6 aprile. L’appuntamento è alle ore 15 presso Washington Square Park e la lotta dura fino alle 18.

Per partecipare occorre rispettare poche e semplici regole:

  • aspettare che venga dato il “via” alla lotta;
  • non colpire troppo forte e in maniera violenta;
  • non urtare chi sta scattando foto o filmando e, in generale, chi è disarmato;
  • non portare con sé cuscini troppo pesanti oppure che comportino la fuoriuscita di piume;
  • non lasciare i cuscini sul posto una volta terminato l’evento.

Per tutte le altre informazioni, cliccate qui.

 

Macy’s Flower Show

dal 24 marzo al 7 aprile 2019

Avete tempo fino a domenica 7 aprile per assistere alla spettacolare e gratuita mostra floreale che, ogni anno, viene organizzata all’interno del Macy’s Herald Square (151 W 34th St, tra la sesta e la settima strada). 

Macy’s Flower Show

Questa grande esposizione floreale è un appuntamento imperdibile sia per i newyorkesi sia per i turisti di tutto il mondo da oltre 70 anni! Per approfondire, vi consiglio di leggere questo articolo.

 

MoCCA Arts Festival

6 e 7 aprile 2019

Si tratta di uno dei più grandi festival di fumetti e cartoni animati di Manhattan. Se siete appassionati del genere non potete perderlo! Oltre 400 artisti mettono in mostra il proprio lavoro e, di solito, sono presenti fumettisti di fama mondiale.

Viene organizzato presso il Metropolitan West (639 W 46th St) dalle ore 11:00 fino alle ore 18:00. Potete acquistare i biglietti qui.

MoCCA Arts Festival  

Orchid Show

fino al 28 aprile 2019

Migliaia di orchidee colorate vi lasceranno senza fiato presso l’Orchid Show, organizzato all’interno del Giardino Botanico di New York nel Bronx (2900 Southern Blvd).

Orchid Show 

L’allestimento floreale di quest’anno è un vero e proprio omaggio a Singapore che, non a caso, vanta l’orchidea come fiore nazionale. La mostra, infatti, è stata sviluppata in collaborazione con Gardens by the Bay e i Singapore Botanic Gardens.

Cliccando qui è possibile acquistare i biglietti e accedere a tutte le informazioni su questo evento.

  

Easter Parade Bonnet

21 aprile

In occasione di una festività a New York non può mancare una parata! La Easter Parade Bonnet è la sfilata organizzata per festeggiare la domenica di Pasqua che quest’anno cadrà il 21 aprile. Si tratta di una parata alquanto stravagante in quanto i partecipanti indossano cappelli dalle forme insolite e strane ispirate al tema pasquale o semplicemente alla primavera.

Easter Parade Bonnet 

La tradizione della Easter Parade Bonnet risale alla seconda metà dell’Ottocento (1870) quando, in occasione della Pasqua, le signore altolocate sfoggiavano i loro ricchi cappelli. Oggi, tutti possono prendere parte alla sfilata che si svolge dalle 10 del mattino fino alle 16 del pomeriggio sulla Fifth Avenue, dalla 49esima alla 57esima strada.

Easter Parade Bonnet

Il posto migliore per assistere alla parata è nei pressi di St. Patrick's Cathedral oppure potete munirvi di cappello e partecipare anche voi!

 

Easter Egg Hunt

Un’importante tradizione pasquale americana è quella della caccia alle uova, la cosiddetta Easter Egg Hunt, che coinvolge i bambini in un’esperienza davvero divertente. A New York, la caccia alle uova colorate viene organizzata in diversi quartieri, sia nei parchi sia nelle principali attrazioni della grande mela, nel giorno che precede Pasqua oppure nei giorni precedenti. 

Easter Egg Hunt

L’anno scorso anche il Rockefeller Center ha organizzato, il giorno prima di Pasqua, la famosa caccia alle uova dando la possibilità di iscriversi sul sito.

 

Earth Day

22 aprile 2019

La giornata internazionale della Terra viene celebrata, ogni anno, in tutto il mondo per sensibilizzare sull’ambiente e iniziare a fare qualcosa per contrastare l’inquinamento. A New York, in occasione dell’Earth Day, sono previsti diversi eventi.

Una delle manifestazioni più famose è quella che si svolge presso Union Square. Qui il 23 aprile, dalle ore 12:00 alle ore 18:30, ci saranno decine di espositori, spettacoli dal vivo, attività per bambini, etc. Per maggiori informazioni, cliccate qui.

  

Tribeca Film Festival

dal 24 aprile al 5 maggio

Se amate il cinema questo è l’evento che fa per voi. Il Tribeca Film Festival è nato dall’iniziativa di Robert De Niro e prevede, ogni anno, la partecipazione di registi e attori di fama mondiale.

Il programma è davvero ricco e include: proiezioni, conferenze, incontri e altri tipi di eventi. Sul sito è possibile acquistare i ticket e conoscere tutto ciò che ruota intorno a questa rassegna cinematografica.

  

Sakura Matsuri Cherry Blossom Festival

27 aprile e 28 aprile 2019

Si tratta del festival annuale dei fiori di ciliegio che celebra la cultura giapponese attraverso un ricco programma che si sviluppa in due giornate. Tra gli eventi previsti ci sono: concerti, arti marziali, cerimonie del tè, spettacoli di danza giapponese, etc.. Potrete partecipare e assistere a queste attività, circondati da 220 alberi di ciliegio in piena fioritura. Pura magia!

Cherry Blossom Festival

Il festival si svolge presso il Brooklyn Botanic Garden (990 Washington Ave, Brooklyn) e rientra tra le attrazioni da non perdere se vi trovate a New York in questo periodo. Cliccate qui per acquistare i biglietti.

Orari:

dalle ore 10:00 alle ore 18:00