Notizie, curiosita',aneddoti, e fantasie su New York – tagged "Lower East Side" – ilmioviaggioanewyork

Autenticamente New York

7 hotel con vista spettacolare su New York January 27 2019

New York è una città dalla bellezza strabiliante, una bellezza che rimane ben impressa negli occhi di chi guarda e diventa impossibile da dimenticare. Se state organizzando un viaggio nella Grande Mela e volete immergervi nella meraviglia di questa metropoli, una buona soluzione è quella di prenotare un hotel con vista sulla città che non dorme mai.

Svegliarsi in una stanza con vista su New York è un’esperienza straordinaria e vi ritroverete a guardare fuori dalla finestra con occhi sognanti. 

Hotel com vista su New York

Lo skyline, i grattacieli, Central Park, l’Empire State Building, etc… rendono questa metropoli unica al mondo e osservarli dalla vostra camera di hotel sarà surreale. Tutto questo susciterà in ognuno di voi un’esplosione di emozioni rendendo molto difficile il ritorno alla realtà...

Hotel con vista su New York

Sono diversi gli hotel della Grande Mela che offrono stanze con una vista spettacolare sulla città. In questo articolo ve ne propongo 7 che vi lasceranno senza fiato!

Vi ricordo di prenotarli sul mio portale www.ilmiohotel.com per trovare l'offerta migliore.

 

THE DOMINICK *****

246 Spring Street, SoHo

Questo hotel di 46 piani si trova nel quartiere trendy e modaiolo di SoHo, ideale per gli amanti dello shopping con le sue boutique d’alta moda e i suoi negozi di brand molto conosciuti.

The Dominick

The Dominick offre una meravigliosa visuale sia sullo skyline di New York sia su SoHo e, in fase di prenotazione, potrete scegliere la camera con la vista che preferite. Fare il bagno in vasca e, nel frattempo, perdersi nel contemplare New York è magico. L’hotel, inoltre, è dotato di centro benessere, piscina all’aperto (al settimo piano) e ben quattro ristoranti! 

 

KIMPTON INK48 HOTEL****

653 11th Avenue at 48th, Midtown West

L’hotel Kimpton Ink48 si trova a poca distanza da Times Square e da Central Park, nel cuore di New York. Prenotando le stanze con vista città, rimarrete stupiti per la visuale sull’Hudson River e sui grattacieli di Manhattan.

KIMPTON INK48 HOTEL

La palestra, il centro benessere e il ristorante rendono questo hotel completo e ideale per il vostro soggiorno nella Grande Mela. Il rooftop bar vi lascerà senza parole!  

KIMPTON INK48 HOTEL

 

THE PIERRE, A TAJ HOTEL*****

Two East 61st Street at 5th Avenue, Upper East Side

Uno degli hotel più esclusivi della città grazie al servizio di prima classe che offre ai suoi ospiti. The Pierre regala emozionanti viste sia su Central Park sia sull’Upper East Side e potrebbe essere l’hotel ideale in cui trascorrere la vostra luna di miele

The Pierre

Questo hotel ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti come uno dei migliori hotel a 5 stelle della Grande Mela. Il suo valore aggiunto è il fatto di trovarsi sulla quinta strada e a pochi passi da Central Park!

 

NEW YORK MARRIOTT MARQUIS****

1535 Broadway

Il New York Marriott Marquis, collocato sulla Broadway, offre una delle migliori viste di Times Square dall’alto. Oltre alla meravigliosa vista sulla piazza più famosa al mondo, questo hotel è molto apprezzato per la sua posizione centrale e strategica nel visitare la metropoli.

NEW YORK MARRIOTT MARQUIS

Il ristorante dell’hotel, dal nome The View, è uno dei ristoranti più suggestivi e panoramici della Grande Mela. Ogni ora compie un giro di 360° e vi permetterà di ammirare la città da ogni angolazione!

 

1 HOTEL BROOKLYN BRIDGE*****

60 Furman Street, Brooklyn

Questo hotel si trova a Brooklyn e vanta una posizione ideale per una vista panoramica senza paragoni. Sono ben visibili: lo skyline di New York, il Ponte di Brooklyn e, in lontananza, la Statua della Libertà.

1 HOTEL BROOKLYN BRIDGE

Il 1 Hotel Brooklyn Bridge è una struttura a 10 piani, di recente costruzione (2016). Per questo motivo, lo stile è moderno e attuale con ampie vetrate che si aprono sulla bellezza della Grande Mela.

 

MANDARIN ORIENTAL*****

80 Columbus Circle, Midtown West

Il Mandarin Oriental si trova all’ultimo piano del Time Warner Center, nei pressi di Central Park. La vista sul parco più importante della città e sul Columbus Circle è davvero meravigliosa! 

MANDARIN ORIENTAL

Lo stile di questo hotel a 5 stelle è ricercato e curato nei minimi dettagli. La palestra e la piscina coperta, con vista sui grattacieli di New York, vi lasceranno senza fiato! 

piscina mandarin oriental

 

MILLENNIUM HILTON NEW YORK DOWNTOWN****

55 Church Street, Wall Street

Questo hotel si trova nel quartiere finanziario di New York, a poca distanza dall’Oculus (il World Trade Center Transportation Hub) e dallo stesso World Trade Center. Fantastica la vista sulla Freedom Tower: sembra quasi possibile toccarla con un dito! 

MILLENNIUM HILTON NEW YORK DOWNTOWN

Se poi volete ammirare New York dall'alto e con un punto di vista nuovo, vi consiglio il tour del giro in elicottero. Cliccate qui per prenotarlo. Da non perdere!


Una palazzina popolare è il museo più strano del Lower East Side January 24 2015

Confesso una cosa, prima di iniziare. L'emigrazione mi appassiona. Per questo ho trovato favoloso un museo a tanti ignoto.  Si chiama Tenement Museum (97 Orchard Street), e la sua bellezza sta nell'idea semplice che è alla base. Farvi immergervi nella New York degli emigranti. Di oltre un secolo fa.

Questo complesso residenziale nel Lower East Side, la zona degli emigranti per eccellenza, fu costruito nel 1863. Qualche anno dopo l'Unità italiana, tanto per capirci. E accoglieva 7000 emigranti, che ovviamente facevano lavori umilissimi, e vivevano in maniera spartana.

Insomma, se non l'avete capito, state entrando in un enorme casa popolare, i cui appartamenti angusti erano destinati agli emigranti appena sbarcati: tedeschi, irlandesi, italiani, polacchi. Questo per dirvi che c'è parte della nostra storia qui dentro.

Molti di questi palazzi sono stati demoliti, questo invecce no. Si è salvato ed è stato trasformato in un tributo alla vera New York. Quella degli emigranti. Quella del sogno americano. Quella della fiaccola della Statua della Libertà ancora accesa.

Certo vi avviso: Tutti i mobili sono riproduzioni. Di originale vi è solo l'edificio (anche se con diverse ristrutturazioni), ma tramite le tante foto d'epoca è stato possibile ricreare quell'ambiente. Chiudendo gli occhi, e lavorando un po' di fantasia,  si può ascoltare il rumore lontano delle navi che arrivano, gli emigranti nella prima New York brulicante, accesa, anche miserabile. Ma pur sempre piena di vita.

Tutto è partito da questi piccoli appartamenti. In molti andavano via da una patria povera, sfidavano le onde dell'Atlantico, e riuscivano a ritagliarsi il proprio spazio di felicità e di benessere qui a New York. Ed è commovente osservare qual è il punto esatto in cui questa grande epopea collettiva è partita, e il cui compimento ha dato vita all'America.

Ci sono tantissimi tour organizzati, tutti in inglese (un motivo in piu' per impararlo), che affrontano diversi aspetti dell'emigrazione. Io ne consiglio due, che poi sono anche quelli con maggiore successo. Il primo è "Hard Times", su come gli emigranti hanno resistito alle crisi economiche tra il 1863, e il 1935. Lo si fa seguendo la vita di due famiglie. Una tedesco-ebraica, i Gumpertz, il cui patriarca morì durante il grande panico scatenato dalla crisi del 1873. E l'altra è quella italoamericana dei Baldizzi. Dura un'ora, e si tiene al secondo piano, al costo di 25 dollari.

Altro tour interessante è quello "Irish Outsider", che indaga la vita della famiglia di emigranti irlandesi: i Moore. Ricordiamo che questa zona di Manhattan, fino agli inizi del '900, fu a predominanza tedesca. Era conosciuta infatti come la Little Germany, in tedesco Kleindeutschland. Poi nel 1905  ci fu uno dei più grandi disastri di New York. E i tedeschi andarono via.

Stiamo parlando del disastro della Nave General Slocum, un vaporetto che il 15 giugno 1904 si incendiò, mentre era carico di donne e bambini, tutti tedeschi americani. I salvagenti non funzionavano. E invece di mantenere a galla, inabbisavano chi li indossava. Così le madri gettavano i figli in acqua con il salvagente. Per poi vederli affondare. Che orrore. Oltre 1000 morti, una tragedia totale per questa comunità, che pian piano scomparve. Ma anche questa è storia di emigrazione. E vale la pena immergersi in questo spaccato autentico di New York. Vi ho convinto?

 Per arrivare, potete prendere la linea metropolitana J o M, e scendere a Essex St. Oppure la B o la D, e scendere a Grand St.