Notizie, curiosita',aneddoti, e fantasie su New York – tagged "POe Park" – ilmioviaggioanewyork

Autenticamente New York

Quartieri di New York: il Bronx August 30 2019

Noto nel mondo per essere sinonimo di quartiere malfamato in realtà negli ultimi anni il Bronx sta vivendo un periodo di rinascita e gentrificazione.

Il Bronx è il distretto più a nord di New York, e deve il suo nome a Jonas Bronck, un immigrato olandese che comprò questo territorio dai nativi americani.
L'appellativo di "The Bronck's Land" si è trasformato poi negli anni in "The Bronx".

distretto del Bronx a New YorkCredit Marc B.

La reputazione di questa zona è legata principalmente al crescente degrado che coinvolse l'area a partire dagli anni '70.
Infatti, se inizialmente il distretto era abitato da una parte di popolazione benestante, sul finire degli anni '60, gran parte degli abitanti, in concomitanza con il boom economico, decisero di trasferirsi altrove.
Il Bronx cominciò allora a diventare meta per quella parte di popolazione più povera e senza lavoro.
Questo portò in pochi anni ad una crescita esponenziale della criminalità e solo in anni recenti si è riusciti a sviluppare un piano di riqualificazione, che ha portato quest'area ad essere sicura e attrattiva per i turisti.

Se volete godervi al meglio la visita in questo distretto potete prenotare qui il nostro tour.

Come arrivare

Per raggiungere il Bronx potete utilizzare la metro. Le linee di riferimento sono la 1, la 2, la 4, la 5, la 6, la B e la D. Come alternative potete considerare anche il treno oppure gli autobus.
Vi sono delle strade che collegano il Bronx con il Queens e con Brooklyn, ma i collegamenti più veloci e diretti sono quelli con Manhattan.

Esterno Yankee StadiumCredit Elena C.

Cosa Vedere

Nonostante non sia famoso come Manhattan o Brooklyn, anche questo distretto presenta diversi punti di interesse che meritano una visita.

Bronx Zoo

E' lo zoo più grande degli Stati Uniti. Si estende su un'area di 107 ettari ed ospita circa 700 specie di animali.
Al suo interno è diviso in aree tematiche, dalla zona africana con i grandi mammiferi della savana, alla Wild Asia, alla zona degli orsi dove è possibile ammirare orsi bruni e orsi polari e tante altre ancora.

La caratteristica principale di questo zoo è costituita dal fatto che, nel ricreare gli habitat naturali delle varie specie, si è cercato di eliminare le gabbie, sfruttando come fattori di separazione, fossati ed elementi strutturali.

Durante la visita, è poi possibile effettuare un tour a bordo del trenino shuttle, che partendo dalla zona della Wild Asia vi accompagnerà per una visita panoramica delle differenti aree. Questo servizio è disponibile da Aprile a Settembre e nei weekend di Ottobre.

Lo zoo del Bronx. Il più grande degli Stati Uniti.Credit Terrell B.

Per la zona della Wild Asia è prevista inoltre la possibilità di un giro su una monorotaia, con una guida che durante il tragitto vi descriverà la vita e alcuni aneddoti sugli animali presenti. Anche questo servizio è stagionale, ed è disponibile da Maggio ad Ottobre.

Vi consiglio vivamente di visitare questo zoo, in quanto oltre alla semplice visita, sono previste tante altre attività come le passeggiate sulla groppa di un cammello oppure dar da mangiare ai leoni marini e ai pinguini.

Gli orari di apertura sono dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 17:00 e il weekend e i festivi dalle 10:00 alle 17:30.

Indirizzo: 2300 Southern Boulevard.

New York Botanical Garden

Il giardino botanico del Bronx si trova nelle vicinanze dello zoo, ed è uno dei più grandi ed antichi al mondo.

Ha un'estensione di circa 100 ettari ed è organizzato in 50 giardini che ospitano un'ampia collezione di varie specie vegetali. In particolare una zona è dedicata alle piante che erano presenti sul suolo americano prima della colonizzazione.

Il giardino botanico del BronxCredit Glen F.

Little Italy nel Bronx

Sono in molti a considerare questa la vera Little Italy di New York. Infatti, mentre quella di Manhattan sta pian piano venendo inglobata da Chinatown, nella zona di Arthur Avenue respirerete ancora la vera cultura italo-americana.
Avrete un'elevata possibilità di parlare in italiano con i residenti ed assaggiare specialità culinarie tipiche del Bel Paese nei numerosissimi ristoranti italiani della zona.

Little Italy nel Bronx
Credit Marc B.

Yankee Stadium

Il Bronx è anche la sede di una delle squadre di baseball più importanti e titolate degli Stati Uniti: gli Yankees.

Nelle fila di questa squadra hanno militato alcuni tra i più grandi giocatori di questo sport come Babe Ruth e Joe DiMaggio.

Lo storico stadio costruito nel 1932, denominato "The Cathedral of Baseball" o semplicemente "The Stadium", è stato demolito nel 2008.
Ma nel 2009 ha aperto i battenti una struttura tutta nuova, più grande e ricca anche di attività commerciali, dove è possibile organizzare e partecipare ad eventi, oltre ovviamente a poter assistere alle partite di baseball della squadra.

Interno dello Yankee Stadium

Centri Commerciali

Il Bronx è anche un ottimo posto per gli amanti dello shopping, qui potrete trovare diversi posti che fanno al caso vostro.
A nord il Bay Plaza Shopping Center è uno dei più grandi centri commerciali di New York. Ospita al suo interno più di 50 negozi, diversi ristoranti ed anche un cinema.
Nella zona sud c'è invece il The Hub, uno dei centri per lo shopping più antichi di New York e famoso per i negozi di musica.
Vi sono poi altre strade ricche di negozi dove è possibile soddisfare la vostra vogli a di acquisti, come Fordham Road e Arthur Avenue.

Il Centro Commerciale Bay Plaza Shopping CenterCredit Jaime P.

Cottage di Edgar Allan Poe

In questo distretto sarà anche possibile visitare l'ultima abitazione dello scrittore statunitense.
La struttura si trova all'interno del Poe Park ed è un piccolo cottage bianco, rimasto completamente immutato sia all'esterno, sia nell'arredamento interno.
Durante la visita, la guida, su richiesta, vi parlerà della storia dello scrittore e alcuni aneddoti sul Bronx.

Il cottage di Edgar Allan Poe nel BronxCredit Alexander P.

City Island

Nella zona orientale del distretto c'è poi una piccola isoletta molto caratteristica. Un borgo di pescatori che vale la pena visitare, in particolar modo nel periodo estivo. Il mio consiglio, una volta ultimato il giro, è quello di soffermarvi ancora un po' per gustarvi un'ottima cena a base di pesce.