Notizie, curiosita',aneddoti, e fantasie su New York – tagged "schomburg center" – ilmioviaggioanewyork

Autenticamente New York

Quartieri di New York: Harlem July 23 2019

Quartiere che si trova nella zona nord dell’isola di Manhattan, Harlem è un luogo simbolo della cultura afroamericana negli Stati Uniti, ed offre diversi motivi di interesse, come i teatri, i musei e le chiese in cui è possibile ascoltare i famosi cori gospel.

Denominata Nieuw Harlem dagli olandesi, che si insediarono per primi in quella zona, è stata rinominata semplicemente Harlem con l’arrivo degli inglesi, diventando il quartiere afroamericano per eccellenza solo agli inizi del ‘900.

Brownstones Harlem

Dopo la guerra e fino agli anni ’90 Harlem divenne famoso per essere un quartiere malfamato e con un alto tasso di criminalità. Tutto ciò fu la conseguenza della marginalizzazione dell’area a causa di un dilagante razzismo, poiché la maggior parte degli abitanti erano afroamericani. Quindi, si verificò un aumento della disoccupazione e della povertà. Aumentarono le attività criminali, legate anche all’espansione del consumo di droga di quegli anni.

Ma Harlem è stato anche la culla del Jazz, a partire dagli anni ’20 ed uno dei punti di riferimento per la nascita di movimenti per la lotta a sostegno dei diritti civili.

Oggi, dopo un periodo buio, è rifiorito, diventando un quartiere ricco di luoghi di interesse ed eventi

Per visitare il meglio che questo fantastico quartiere ha da offrire, potete prenotare qui il nostro tour.

 

Cosa visitare:

Apollo Theater

Fondato nel 1860, è il teatro in cui si sono esibiti ed hanno iniziato la loro carriera molti dei più grandi artisti afroamericani, da Ella Fitzgerald a James Brown, Aretha Franklin, Stevie Wonder, i Jackson 5 e tantissimi altri. E sul pavimento antistante la struttura è possibile vedere le stelle con i nomi di tutti i grandi artisti che sono saliti su quel palco.
Ancora oggi rappresenta una delle maggiori attrazioni del quartiere, ed è possibile assistere ai vari spettacoli, tra i quali il più famoso è sicuramente l’Amateur Night. E’ uno spettacolo che si tiene ogni mercoledì (inizia alle 19:30), in cui si esibiscono artisti emergenti di vario tipo come cantanti, ballerini o comici, e durante il quale è il pubblico a fare da giuria e a decretare il vincitore in base alla quantità di applausi ricevuti.

Apollo Theater

Schomburg Center

Il nome completo è “Schomburg Center for Research in Black Culture”, ovvero il Centro di ricerca Schomburg per la cultura nera ed è un centro di ricerca avanzato sugli studi dell'identità africana nel mondo.
Aperto nel 1925, al suo interno è possibile ritrovare più di 10 milioni di materiali tra oggetti, libri, fotografie, registrazioni audio, artefatti e tanto altro, legati alla cultura afroamericana.
Periodicamente vengono anche organizzate mostre tematiche. Il tutto ad accesso libero.

Studio Museum

Questo museo aperto sul finire degli anni ’60, ha una particolare valenza simbolica. Infatti, al suo interno sono esposte solo opere d’arte contemporanea di artisti afroamericani dei due secoli precedenti e opere di artisti emergenti.
Il museo ha inoltre un’area dedicata alle mostre permanenti ed una alle esposizioni temporanee.

Studio Museum

El Museo del Barrio

E’ un museo interamente dedicato alla cultura e all’arte Latinoamericana.
Al suo interno è possibile trovare artefatti, dipinti, sculture ed istallazioni di diversi artisti portoricani, caraibici e dell’America del sud.
Inoltre ospita spesso festival culturali, programmi educativi per i più giovani e conferenze per favorire il dialogo e l’integrazione culturale.
Si trova nella zona est di Harlem, in cui circa il 50% dei residenti ha origini sudamericane.

Malcolm Shabazz Harlem Market “African Market”

In questo mercato è possibile trovare una miriade di oggetti africani: bonghi, orecchini, vestiti fatti a mano, statue in legno, borse, tessuti colorati.. non mancano le boutique di parrucchieri che fanno treccine.
Siamo sempre ad Harlem, tra la 116th Street e Malcolm X Blvd, ma si respira un’aria d’Africa Occidentale. L'area è definita come Little Senegal, e passeggiando per queste strade vi può capitare di sentire parlare in francese o anche in lingua Wolof.

Malcolm Shabazz Harlem Market “African Market”

National Jazz Museum

Una visita che suggerisco assolutamente per tutti gli amanti del Jazz. In questo piccolo museo legato alla fondazione Smithsonian, sarà possibile ascoltare registrazioni delle prime performance dei primi jazzisti che non è possibile trovare altrove.
E’ inoltre possibile assistere a conferenze, discussioni ed esibizioni dal vivo.
Una tappa irrinunciabile per gli appassionati del genere.

Abyssinian Baptist Church

Una bellissima chiesa in stile neogotico, esteticamente molto più accattivante delle altre chiese della zona.
Ha ospitato uno dei più famosi attivisti della lotta ai diritti civili in America: il reverendo Adam Clayton Powell Jr.
Al suo interno è possibile partecipare alle messe ed ascoltare uno dei più bei cori gospel, anche se la sua reputazione l’ha portata ad essere eccessivamente turistica. Ecco perché se volete godervi al meglio un coro gospel è meglio scegliere delle chiese meno caotiche.

Abyssinian Baptist Church

 

Eventi:

Harlem Week

Uno degli eventi più importanti che si svolgono nel quartiere è l’Harlem Week.
Nonostante il nome, questa manifestazione dura all’incirca un mese, dall’ultima settimana di luglio, all’ultima settimana di agosto.
Quest’anno si svolgerà dal 28 luglio al 24 agosto, e si festeggerà il 45esimo anniversario.
Come sempre saranno previsti decine di eventi musicali, culturali, esibizioni di danza e sportive, attività per i più piccoli e tanto altro ancora.

Annual Christmas Show

Altro evento molto sentito è l’Annual Christmas Show. E’ uno spettacolo di carattere familiare realizzato nel periodo natalizio dalla Harlem School of the Arts.         

Schomburg Center for Research in Black Culture                                         

First Fridays at the Schomburg Centre

Molto interessanti sono i First Fridays, organizzati presso lo Schomburg Centre. Eventi che si tengono i primi venerdì del mese, ognuno relativo ad una tematica diversa (il prossimo evento dal titolo “House Music Edition Honoring Larry Levan” si terrà il 2 agosto).

Eventi della Harlem Art Alliance

Numerosi sono anche gli eventi organizzati dalla Harlem Art Alliance, un’organizzazione che si prefigge lo scopo di aiutare la crescita e lo sviluppo di artisti ed organizzazioni artistiche della zona. Proprio per questo hanno un calendario ricco di spettacoli teatrali e di danza, spesso anche gratuiti o comunque molto economici.

 

Dove mangiare:

Sylvia’s

Aperto nel 1962 è uno dei posti dove potrete assaggiare il vero soul food. Consiglio assolutamente di prendere il pollo fritto, i Mac and Cheese ed i waffles. L’atmosfera del posto vi permetterà di sentirvi immersi nell’autentica Harlem. Proprio per questo, probabilmente è uno dei ristoranti più frequentati dai vip, specialmente afroamericani.

Sylvia’s restaurant

Charles Country Pan fried Chicken

Ristorante essenziale, non molto grande all’interno, quindi vi consiglio di non andarci in orari di punta.
Potrete deliziarvi con un fantastico pollo fritto (la carne è davvero molto tenera) avvolto in una pastella saporita come nelle migliori cucine casalinghe.

Red Rooster Harlem

Situato nel cuore di Harlem, lo chef Marcus Samuelsson offre una cucina che mescola i piatti della tradizione americana con le diverse tradizioni culinarie del quartiere. Se siete amanti della cucina fusion, vi consiglio di provarlo.