Dove cambiare i soldi a New York – ilmioviaggioanewyork

Occorre utilizzare la mascherina nei nostri tour. Grazie.

Dove cambiare i soldi a New York

January 03 2022

Una delle principali preoccupazioni quando si va in vacanza a New York riguarda i soldi: come cambiarli? A chi rivolgersi? Quanto è il cambio?

A New York, come in tutto il resto degli Stati Uniti è in vigore il dollaro americano che attualmente vale leggermente meno rispetto all'euro, quindi per noi italiani è vantaggioso fare il cambio. 

Ma dove cambiare gli euro in dollari?

Gestire i soldi a New York

Una delle domande che si fa più spesso un turista è: "quanti soldi devo cambiare prima di partire per New York?". Considerando che in tutte le grandi metropoli i pagamenti elettronici sono accettati praticamente ovunque, è comunque consigliato portare con sé una minima quantità di contanti per ogni evenienza. 

Partire con circa 100$ a testa potrebbe essere un buon compromesso, in questo modo non si rischierà di tornare in Italia con troppa valuta straniera e avrete i contanti a disposizione in caso voleste acquistare qualcosa ai carretti ambulanti o in qualche mercatino vintage. 

A quanto ammontano le commissioni di cambio?

Prima di capire in che luoghi conviene cambiare i soldi bisogna essere a conoscenza delle commissioni di cambio. Nel momento in cui si convertono euro in dollari esistono due tipologie di commissione:

  • Quella sul tasso di cambio: applicata dall'istituto che fa il cambio euro-dollaro e di solito più cara rispetto a quella prevista dal mercato.
  • La commissione di servizio: che in genere è fissa ed è un costo per il servizio di cambio dei soldi, quindi più conveniente.

Dove cambiare gli euro in dollari a New York

La prima opzione è ovviamente quella di cercare di cambiare i soldi prima della vostra partenza, magari presso la vostra banca. Questo solitamente prevede da 2 a 3 giorni per la ricezione del denaro cambiato e commissioni abbastanza oneste. 

Altra soluzione se non volete cambiare prima della vostra partenza è quella di portare con voi la carta e prelevare direttamente in dollari una volta atterrati a New York. Ricordate però che la carta deve essere abilitata ai pagamenti internazionali (cosa presente ormai in tutti i metodi di pagamento elettronico) e che pagherete una commissione sul cambio più una cifra fissa imposta dalla vostra banca per i prelievi all'estero, che vi consiglio di controllare prima della partenza.

Potete poi cambiare presso gli uffici di cambio di New York, soluzione più dispendiosa quindi evitabile se non per situazioni di emergenza. Ce ne sono tanti in giro, anche dentro le strutture alberghiere, ma le commissioni che andrete a pagare sono decisamente sopra la media. Anche cambiare i soldi in aeroporto è sconveniente per lo stesso motivo.

E se al ritorno rimangono dei dollari in contanti?

Riconvertire i dollari in euro, a meno che non si stia parlando di grandi cifre, non è mai conveniente. Se però volete provarci vi conviene riportarli in Italia e tentare il cambio in banca oppure alla Posta. 

Alcuni servizi di cambia valuta però offrono l'opportunità di ricambiare i soldi a fine vacanza, tramite un programma di buy-back attivabile al momento del primo cambio. 

Lascia un commento







Lascia un commento