Arte metropolitana a New York: life underground – ilmioviaggioanewyork

PER ACCEDERE A TUTTE LE NOSTRE ATTIVITÀ È NECESSARIO ESSERE IN POSSESSO DEL GREEN PASS PER COVID-19 E UTILIZZARE LA MASCHERINA

Sono disponibili i corsi di Facebook e Instagram su pieroarmenti.com non perdete l'occasione di usare i social per il vostro futuro

Arte metropolitana a New York: life underground

November 23 2021

A New York l'arte trasuda da ogni angolo e non è raro trovare vere e proprie installazioni contemporanee anche in metropolitana, luogo di passaggio di migliaia di persone ogni giorno, tra cittadini e turisti.

Per quanto sembri folle, l'underground newyorkese è il luogo ideale dove farsi conoscere, se si è un giovane artista. Non a caso ogni giorno cantanti e artisti di strada popolano gli atri delle varie stazioni rallegrando la giornata di chi sta andando al lavoro o si trova a New York per la prima volta.

Un bellissimo progetto artistico nato sotto terra è quello di Life Underground.

Life Underground: alla scoperta della vita sotterranea

Una delle fermate più belle, dal punto di vista artistico, è la 14th Street/8th Avenue che nasconde scene di vita sotterranea alquanto particolari. Questa installazione permanente, che prende il nome di Life Underground, fa parte di un progetto più ampio, Arts for Transit, che punta a colorare e arricchire le fermate metropolitane di New York. 

Piccole creature in bronzo popolano la fermata, sono state create dall'artista Tom Otterness. Omini e animaletti creano un susseguirsi di scene e raccontano una storia. Alcune hanno addirittura un fagotto di soldi al posto della testa.

life underground

 La realizzazione dell'installazione

L'intera installazione è stata realizzata in 10 anni e si trova nella fermata newyorkese dal 2002. L'obiettivo dell'artista era quello di comunicare il non essere in grado di capire i ritmi e la vita di New York. 

Circa 170 pezzi sono stati realizzati e sparsi per la fermata, incuriosiscono e fanno sorridere chi si ferma ad osservarli. L'opera più grande rappresenta un alligatore che esce dalle fogne di New York e addenta un omino in giacca e cravatta con la testa a forma di bottino.

Piccola curiosità: l'artista rimase talmente affascinato dal progetto da trasformarlo in ossessione e consegnare quattro volte la quantità di opere d'arte che gli erano state commissionate.

 

Lascia un commento







Lascia un commento