Oreo: il famoso biscotto di New York da mangiare anche fritto! – ilmioviaggioanewyork

Sono disponibili i corsi di Facebook e Instagram su pieroarmenti.com non perdete l'occasione di usare i social per il vostro futuro

Oreo: il famoso biscotto di New York da mangiare anche fritto!

May 07 2021

Piero ARmenti OREO

L’Oreo è uno dei biscotti più amati e venduti al mondo, ma sapevate che è nato proprio a New York? Era il 1912 quando la National Biscuit Company, che aveva sede a Chelsea, diede vita al biscotto scuro in due gusti: cream e lemon meringue. Negli anni il suo design è cambiato parecchio fino alla versione del 1952 che è quella attuale. Li potete acquistare su www.jerryamerica.com 

Oreo: orgoglio newyorkese

Il creatore dell’Oreo come lo conosciamo noi oggi è un certo William Turnier, che disegnò il pattern dell’attuale biscotto. Oggi, sono disponibili tantissime versioni diverse di Oreo, sia per gusto che per colore. In Italia è difficile trovare altre versioni oltre a quella classica, ma negli USA si sbizzarriscono e spesso escono anche gli Oreo in Limited Edition, come i più recenti realizzati in collaborazione con Lady Gaga.

L’origine del nome non è certa, esistono diverse teoria ma nessuna di questa è stata mai confermata. Alcuni dicono che derivi da “or” che in francese significa oro, perché la confezione originaria era dorata, altri che deriva dalla parola greca “oreos” che vuol dire bello.

Chelsea Market, tra l’altro, sorge proprio all’interno dell’antica fabbrica di Oreo, quella originale in cui il famoso biscotto è nato, smantellata e adibita a mercato coperto.

Gli Oreo fritti

Gli Oreo fritti sono un po’ una specialità della Grande Mela. Il biscotto viene ricoperto da uno strato di pastella e immerso in olio bollente fino a quando la pastella esterna non si è rosolata e solidificata. Viene fatto spesso in occasione di feste, fiere, a Carnevale e servito come street food.

La pastella in cui i biscotti vengono immersi è simile all’impasto dei pancake, l’Oreo dentro si scalda e si ammorbidisce, la crema al latte si scioglie. La pastella poi, prima che venga servito l’Oreo fritto, viene cosparsa di zucchero a velo. A volte, per dare un gusto croccante al risultato finale, il biscotto viene buttato nell’olio caldo da congelato, in questo modo si mantiene friabile anche dopo. Un altro dolce molto diffuso a New York a base di Oreo è la Oreo Cheesecake, servita in tantissimi bar e ristoranti della città.

Dove mangiare gli Oreo fritti a New York

Gli Oreo fritti si trovano facilmente in occasione di fiere o feste cittadine, vengono venduti direttamente per strada da tipici camioncini, molto simili a quelli che vendono il gelato in giro per la città. Esistono però dei locali dove è possibili mangiarli sempre.

Uno di questi è Cafeteria, al 119 della 7th Avenue. Un ristorante che oltre che essere buono è anche instagrammabile. Qui vendono i famosi Deep Fried Oreo, e non solo quelli.

In alternativa, potete anche assaggiarli da Mel’s Burger Bar, famoso per gli hamburger ma anche per servire il famoso biscotto fritto. Frequentato spesso da studenti universitari che si trovano qui per bere un drink in compagnia. Il Mel’s Burger Bar si trova al 2850 di Broadway.

Lascia un commento







Lascia un commento